MARIO LOSASSO

Posizione Accademica: Professore di tecnologia dell'architettura
Area Didattica: Architettura
Mario Losasso, architetto, è professore ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura dell’Università di Napoli Federico II. Dal 2013 al 2018 è stato Direttore del Dipartimento di Architettura dell'Università di Napoli Federico II.

Principali ruoli scientifico - accademici
- Delega Rettorale in qualità di Delegato coordinatore Edilizia, manutenzione e nuovi insediamenti, Università di Napoli Federico II (dal 2021);
- Presidente della Società Scientifica SITdA, Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura (dal 2021 al 2023);
- Delegato per le Relazioni Esterne della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell’Università di Napoli Federico II (dal 2020);
- Componente della Commissione di esperti del MUR per il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 (dal 2020);
- Referente dell’Università di Napoli Federico II per le attività di Terza Missione (dal 2019);
- Referente di Ateneo per il Programma Internazionale promosso dal Gruppo G7 “U7 +, Alliance of World Universities” (dal 2019);
- Componente del Comitato Scientifico della Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia (dal 2019);
- Coordinatore del Master di II livello “PRO-INN - Progettazione e riqualificazione architettonica, urbana e ambientale con l’utilizzo di tecnologie innovative”, Dipartimento di Architettura, Università di Napoli Federico II (dal 2019);
- Componente del Comitato di Gestione della TFDA Task Force di Ateneo “Industria 4.0 e sviluppo sostenibile”, Università di Napoli Federico II (Coordinatore prof. Piero Salatino);
- Coordinatore scientifico del Cluster di Ricerca “Progettazione ambientale”, SITdA Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura (dal 2017);
- Vicepresidente della Fondazione Annali dell'Architettura e della Città (dal 2017 al 2018);
- Componente del Collegio del Dottorato di Ricerca in Architettura, Università di Napoli Federico II (dal 2013);
- Direttore della Rivista TECHNE - Journal of Technology for Architecture and Environment, FUP - Firenze University Press (classe A nel ranking ANVUR e accreditata in Scopus) (2014-2017);
- Componente del Gruppo di Lavoro ANVUR “Libri e riviste scientifiche” (dal 2016 al 2017);
- Componente della CUIA – Conferenza Universitaria Italiana di Architettura (dal 2014 al 2018);
- Presidente della Società Scientifica SITdA, Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura (dal 2014 al 2017);
- Componente del Consiglio Direttivo della Società scientifica SITdA – Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura (dal 2008 al 2017);
- Componente del Gruppo di esperti del Green City Network – Fondazione Sviluppo Sostenibile (dal 2016).
- Direttore del DPUU – Dipartimento di Progettazione urbana e di urbanistica dell’Università di Napoli Federico II (dal 2008 al 2012).
- Componente del Consiglio di Gestione del Centro Interuniversitario ABITA (dal 2010);
- Coordinatore del Dottorato di ricerca in “Tecnologia dell’architettura e Rilievo e rappresentazione dell’architettura e dell’ambiente”, Scuola di Dottorato di Architettura dell’Università di Napoli Federico II (dal 2009 al 2017).

Attività scientifica
I principali ambiti di competenza, documentati in numerosi saggi e pubblicazioni, riguardano i processi di riqualificazione urbana, edilizia e degli spazi pubblici in relazione al contrasto degli impatti climatici; le tecnologie innovative per la sostenibilità ambientale ed edilizia; la progettazione ambientale e le azioni per il retrofit tecnologico ed energetico degli edifici, con riferimento alle tecnologie sostenibili per smart innovation e smart environment attraverso processi di simulazione basati su strumenti IT e strategie per la valorizzazione delle risorse materiali e immateriali.

RICERCHE
  • Innovazioni dematerializzate
    Sempre più competitivi rispetto alle tecnologie tradizionali di consolidamento, i compositi fibrorinforzati sono prodotti ad alte prestazioni, leggeri ed eco­efficienti. Con prospettive di ulteriore innovazione in essere
    Pubblicato su Modulo 337, dicembre/gennaio 2008