Vetro (ibrido) strutturale

Travi, colonne, grandi facciate sospese, coperture a guscio, quasi tutto è possibile, “contaminando” il vetro con materiali duttili, metallici e sintetici, che ne aumentino la sicurezza. D’obbligo calcoli accurati e…prudenza. 
Nell'ultimo decennio il vetro si è definitivamente affermato come materiale utilizzabile anche per impieghi strutturali non secondari. Oggi è possibile accedere, dal punto di vista tecnologico, ad un vastissimo repertorio di realizzazioni esemplari e dal punto di vista scientifico si può attingere ai risultati di sistematiche campagne di indagine teoriche e sperimentali finalizzate ad approfondire le conoscenze attorno al materiale base e al comportamento meccanico di strutture in vetro di grande scala. 
vetro
Pubblicato su Modulo 400, aprile/maggio 2016

Mediapyramid ARCHITETTURA