CAODURO PREMIUM NETWORK

Caoduro per la Sanità

Può capitare che per tipologia costruttiva, forma o dimensioni venga richiesta la realizzazione di coperture che esulano dalla produzione standard. In questo caso attraverso la stretta collaborazione con il cliente o il progettista la Caoduro sviluppa la soluzione ottimale sia dal punto di vista estetico che funzionale.
Un esempio di questa collaborazione è il tunnel centinato commissionato dall’AUSL per un ospedale del loro comprensorio in modo da collegare due ali dell’edificio ospedaliero attraverso un camminamento coperto.
Le caratteristiche richieste erano la coibentazione termica, una parte superiore cieca per evitare l’irraggiamento diretto e le dimensioni che permettessero il passaggio contemporaneo di due barelle in modo da agevolare lo spostamento dei degenti. Una difficoltà ulteriore era costituita dal disallineamento delle due entrate impedendo di fatto l’innesto del tunnel in modo perpendicolare alle pareti dell’edificio.
Visti i requisiti la scelta è caduta su un prodotto centinato che permettesse la realizzazione di un tunnel di adeguate dimensioni, con la possibilità di diversificare i materiali delle pareti e della parte superiore al fine di ottenere il comfort interno richiesto.
Il tunnel realizzato è composto da 20 archi calandrati a 3/4 di cerchio che conferiscono al manufatto la caratteristica forma a botte. E’ stato necessario sagomare Il primo e l’ultimo interasse con una angolazione di circa sette gradi per potersi innestare correttamente con le porte disallineate. Ogni interasse è diviso in tre settori: sul lato destro vicino alle finestre dell’edificio sono state utilizzate lastre in policarbonato di colorazione bianco opalino, invece nel lato sinistro che guarda all’interno del chiostro le lastre sono trasparenti. Ogni interasse è composto da tre lastre di policarbonato separate tra loro da apposite guarnizioni a taglio termico, mentre la parte superiore è stata realizzata con lastre di alluminio verniciate e coibentate.
Sempre rimanendo nell’ambito della sanità pubblica, un altro intervento che ha richiesto una stretta collaborazione con la committenza ha riguardato la realizzazione della copertura di due pensiline esterne dell’ospedale di Castelfranco Veneto. Entrambe le strutture sono composte da travi in acciaio a sbalzo e una orditura secondaria composta da tubolari sempre in acciaio
Nella prima pensilina le mensole in acciaio hanno una lunghezza di oltre 6 metri e un fronte rettilineo di quasi 30metri, mentre le pensiline del secondo edificio, sempre composte da mensole in acciaio di circa tre metri di lunghezza presentano un andamento poligonale
La soluzione ottimale in questo caso è ricaduta nella realizzazione di lastre grecate termoformate in policarbonato fumè dotate di appositi sormonti realizzati sempre attraverso la termoformatura in modo da rendere le lastre sovrapponibili per poter raggiungere la lunghezza richiesta. La scelta del policarbonato è stata dettata dall’esigenza di avere una copertura leggera, ma nello stesso tempo molto resistente anche ad agenti atmosferici come la grandine.
Per il secondo edificio le lastre sono state posizionate ortogonalmente ai lati della struttura e raccordati tra loro da elementi speciali, sempre realizzati in policarbonato, in modo da ricreare l’andamento poligonale della struttura.
Due esempi in cui l’esperienza della Caoduro S.p.a. di Cavazzale nella lavorazione delle materie plastiche e la collaborazione con i propri clienti ha permesso di assecondare esigenze diverse creando dei manufatti unici.