RESIDENZA STUDENTESCA "VILFREDO PARETO"

Politecnica Ingegneria e Architettura ha completato la residenza per studenti “Vilfredo Pareto”, un intervento che si configura come un’opportunità di rigenerazione e riconnessione sociale nella zona Nord Ovest di Milano, a poca distanza dal Campus Bovisa del Politecnico
Città: MILANO
Nazione: ITALIA
Tipologia: RESIDENZA
Progettista Architettonico: POLITECNICA INGEGNERIA E ARCHITETTURA
Inaugurazione: 2018
Il progetto s’inserisce nel quadro di iniziative riguardanti la riconfigurazione complessiva di alcune aree periferiche milanesi, attuate a partire dal programmatico recupero di aree dismesse, proprio come l’area su cui sorge la residenza del Politecnico di Milano, in passato occupata da una scuola primaria abbandonata. 
Il complesso garantisce 232 posti letto per studenti, dottorandi, ricercatori e visiting professor distribuiti in due corpi di fabbrica principali, uno articolato su 4 livelli mentre il secondo su 12. Al piano terra un elemento architettonico basale costituisce il “raccordo” tra i due volumi, mentre sempre allo stesso piano, un ulteriore manufatto staccato dagli altri, riunisce i locali tecnici a servizio dei due fabbricati principali. 
Al piano terra del complesso trovano collocazione i servizi gestionali e di controllo, come la reception, oltre che ai servizi culturali, didattici e ricreativi. Questo piano tramite le quattro scale principali e i quattro ascensori presenti, mette in diretta comunicazione i vari corpi di fabbrica. 
Il primo volume ospita 24 alloggi articolati in tre diverse tipologie, con una quota parte di camere dedicata ai disabili. Il piano tipo prevede 6 appartamenti di uguale dimensione e sviluppo planimetrico, quattro con 4 posti letto e due con 6 posti letto. 
Il secondo corpo di fabbrica, conformato a torre, ospita 48 alloggi articolati in due diverse tipologie. Il piano tipo prevede n° 2 appartamenti da 1 posto letto e 2 appartamenti da 4 posti letto. 
Entrambi i volumi sono caratterizzati da un rivestimento di facciata della tipologia a cappotto di colore bianco, mentre la piastra di collegamento al piano terra è contraddistinta da un rivestimento in facciata ventilata di gres grigio. 
L’intero complesso è inserito in un’area verde di notevoli dimensioni con posti auto e zona a giardino “strutturato”. In adiacenza al giardino privato fruibile dagli studenti, è presente un giardino pubblico dotato di sedute e giochi per bambini, luogo di aggregazione che garantisce la massima permeabilità tra il nuovo intervento e il tessuto urbano circostante. 

Crediti fotografici: Politecnica Ingegneria e Architettura