NOTIZIE

Un hub del design che ospita la collezione storica del Compasso, riconosciuta dal Ministero della Cultura come " Bene di eccezionale interesse storico e artistico", esposizioni permanenti e mostre temporanee.
L’ADI Design Museum è finalmente una realtà. Lo hanno annunciato con orgoglio il Presidente ADI, Luciano Galimberti, e il Presidente di Fondazione ADI, Umberto Cabiniche, insieme al Ministro della Cultura on. Dario Franceschini, al Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, all’Ass. regionale alla Cultura, Stefano Bruno Galli e al Sindaco di Milano Giuseppe Sala, hanno inaugurato oggi, martedì 25 maggio il nuovo polo culturale a Milano. 

L’apertura del nuovo museo del design si carica di significati che vanno ben oltre a quelli già importanti di costruire, con Milano e l’intero Paese, un luogo di racconto e valorizzazione del sistema design italiano: sarà un concreto segnale di speranza per la cultura del Made in Italy e per il rilancio del Paese, dopo la difficile situazione dovuta alla pandemia vissuta nell’ultimo anno.

Il Museo ospita la Collezione storica del Compasso d’Oro - composta dagli oggetti selezionati dal 1954 a oggi - e apre le porte offrendo al pubblico ben 8 mostre di approfondimento multitemporale che si pongono in dialogo con la Collezione.

ADI Design Museum vuole essere, infatti, non solo un luogo di incontro per la comunità del design, ma anche un punto di riferimento per il grande pubblico, che potrà comprendere maggiormente il vero significato e valore del design, attraverso i pezzi della collezione, l’innovativo format di proposta degli approfondimenti tematici, i convegni, i laboratori per i più giovani e gli eventi.

ADI Design Museum sarà aperto al pubblico dal 26 maggio, dal martedì alla domenica, con orario dalle 10.30 alle 20.00.

Main Partner del Museo è Repower: “Questo è un momento che stavamo aspettando da tempo - commenta Fabio Bocchiola, AD di Repower Italia - essere al fianco di ADI in questa inaugurazione corona il percorso che abbiamo intrapreso verso una concezione del design al servizio della sostenibilità e dell’innovazione”.

Peculiarità del Museo, il primo in Italia, è di non avere una biglietteria fisica: l’acquisto dei biglietti potrà essere fatto attraverso l’APP sviluppata con la partnership tecnica di Orbital Cultura - Gruppo Nexi, disponibile su Appstore e Google Play, oppure tramite sito e, infine, direttamente in loco tramite i mediatori culturali che utilizzeranno degli appositi POS messi a disposizione dal partner tecnologico.

Altri partner dell’ADI Design Museum sono IED, Rinascente e Prosecco Doc e i technicalpartners sono ATM e Clear Channel. 
Grazie al contributo di Fondazione Cariplo, il Museo accoglie gratuitamente tutti i giovani che abitano e studiano nei 15 minuti dal Museo.

Vai alla scheda dello studio di progettazione: MIGLIORE + SERVETTO