(Di)segni metallici

Su misura o prodotti industrialmente, con acciaio inox e tecnologia al laser protagonisti.
Si assiste ad una tendenza, espressa da molti progettisti, a celare i prospetti attraverso cortine metalliche, più o meno compatte e disegnate, che si trasformano nello strumento di percezione di volumi e aperture abbandonando i canoni di una più classica composizione della facciata. Nasce così una nuova pratica, quasi una disciplina, quella del "disegno" di facciata che, in alcuni casi,  diviene una vera e propria attività di design che esprime tanto valenze decorative quanto esigenze funzionali. 
Pubblicato su Modulo 312, giugno 2005

Mediapyramid ARCHITETTURA