Fotovoltaico: BIPV e DSSC

lA chiave di volta del fotovoltaico è l’utilizzo smart, la rinnovabile “spalmabile” non è un futuro lontano
E' ormai diffusa la consapevolezza che gli edifici siano i responsabili di almeno il 40% dei consumi energetici in Occidente: questo spinge l'intelletto, l'impegno e la volontà dei ricercatori e degli addetti ai lavori nel governo di processo e di prodotto in ambito edilizio ed urbano ad indirizzare i propri sforzi in due principali direzioni: da una parte abbassare il fabbisogno energetico in architettura con un’ottimizzazione dei fenomeni bioclimatici passivi e una migliore integrazione del sistema edificio-impianto; dall'altra ottemperare al ridotto fabbisogno energetico esclusivamente con energia prodotta da fonti rinnovabili. 
fotovoltaico
Pubblicato su Modulo 393, gennaio/febbraio 2015

Mediapyramid ARCHITETTURA