IRIS CERAMICA GROUP PREMIUM NETWORK

Data di realizzazione: 2014

ACTIVE SURFACES PER AL QASSIMI HOSPITAL

Nel 2007 il Ministero della Salute degli Emirati Arabi Uniti ha deciso di costruire nell’area dell’ospedale Al Qassimi un nuovo plesso autonomo dedicato ai reparti di maternità, ginecologia e pediatria, nonché di espandere il pronto soccorso dell’ospedale preesistente per rispondere alle crescenti esigenze della città di Sharja.
Il progetto è stato finanziato dal Ministero dei Lavori Pubblici, che ha scelto lo studio Urbanism Planning Architecture (UPA) per la progettazione e la supervisione dei lavori. La struttura, nel suo layout finale, è composta da tre unità principali, una per ogni reparto. Il padiglione del nuovo pronto soccorso, invece, è stato costruito a metà tra la nuova e la vecchia struttura ospedaliera, così da unire le due realtà. Il complesso è stato progettato come una vera e propria cittadella, in perfetta armonia con l’edificio già esistente e l’ambiente circostante. La presenza di numerosi spazi verdi, mista all’attenzione rivolta all’uso della luce naturale, mira a rendere l’atmosfera generale più piacevole per il personale sanitario e per i pazienti. L’Ospedale combina innovazione tecnologica e attenzione alla sicurezza. All’esterno, ciò avviene grazie alle facciate e agli infissi di ultima generazione, che garantiscono alti livelli di isolamento acustico e termico. All’interno, invece, avviene grazie all’applicazione delle superfici ceramiche eco-attive Active Surfaces® di Iris Ceramica Group, che rendono gli ambienti più igienici e confortevoli grazie alle loro proprietà antibatteriche e antivirali, antinquinanti, anti-odore e autopulenti. Particolare attenzione è stata posta anche alla cura delle stanze dell’area pazienti, le cui finestre sono state poste a soli 60 cm di altezza dal suolo, così da permettere anche a chi è sdraiato a letto di poter guardare il paesaggio esterno, garantendo comunque il massimo livello di privacy. Il design della struttura è stato sviluppato in joint venture da UPA (Urbanism Planning Architecture) e la società General Planning. Lo studio Progetto MCK, invece, ha lavorato sia alla progettazione sanitaria che alle attrezzature mediche, mentre UPA e UPA Italia si sono occupati della supervisione del cantiere e della consegna finale al cliente.
Tipologia: SANITÀ