UNIVERSITÀ SCIENZE COGNITIVE - PALAZZO PIAMARTA

Lo studio milanese Rwa Architetti ha completato a Rovereto il recupero del settecentesco Palazzo Piamarta. Il Palazzo, da sempre chiamato “dell’Istruzione” dai cittadini, oggi è la sede della Facoltà di Scienze cognitive, della SSIS (la Scuola di Specializzazione all'Insegnamento Secondario) e del corso di laurea di Educatore Professionale Sanitario.
Città: ROVERETO
Nazione: ITALIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Progettista Architettonico: RWA ARCHITETTI
Inaugurazione: 2003
L'intervento per il recupero del settecentesco Palazzo Piamarta (1772) a nuova sede universitaria ha un duplice obiettivo: da un lato quello di far assumere all'edificio, realizzato per rispondere a esigenze residenziali nobiliari, la nuova funzione di "macchina" universitaria rispondente a tutte le esigenze contemporanee; dall'altro lato l'obiettivo è quello di restituire ad uno dei più importanti edifici storici di tutto il Trentino il suo antico ruolo di manufatto importante entro la struttura urbana e la vita collettiva della città.  
L’edificio, già modificato in epoca asburgica nella Reale Scuola Elisabettina (1890), presenta due corti simmetriche, prima a cielo aperto. Il progetto ha chiuso tali corti attraverso coperture in vetro e le ha assorbite come principali spazi distributivi e collettivi di tutto l’edificio, attraverso la realizzazione di pavimenti in vetro, in modo da non perdere l’originaria continuità fra terra e cielo.  
La progettazione, continuata in cantiere come direzione architettonica, ha curato ogni dettaglio di materiali, finiture, tecnologie, soluzioni distributive, anche in relazione ai numerosi vincoli storici, urbanistici, antincendio, ecc. 

Crediti fotografici: RWA Architetti, Francesca Padovan
Approfondimenti