TORRI SOLARIA E ARIA

A Milano, all’interno del nuovo quartiere di Porta Nuova – Varesine, sono state completate due nuovi edifici residenziali, la torre Solaria e la torre Aria, entrambe firmate da Bernardo Fort-Brescia e Laurida Spear dello studio Arquitectonica di Miami.
Città: MILANO
Nazione: ITALIA
Tipologia: RESIDENZA
Progettista Architettonico: ARQUITECTONICA
Investitori: HINES ITALY
Inaugurazione: 2014
Situate in una posizione strategica, a pochi passi da Piazza della Repubblica, le torri completano l’esclusivo complesso di 40.500 metri quadrati di cui fanno parte anche la Torre Diamante, firmata da Kohn Pederson Fox, la Solea Tower di Caputo Partnership e le Ville di Porta Nuova dello studio M2P. 
Entrambi gli edifici ospitano al proprio interno, oltre agli appartamenti residenziali, palestre private, sole per feste, piscine, spa e un’ampia area commerciale e di svago al piano terra. 
La torre Solaria, alta 34 piani per un’altezza totale di 143 metri, è formata da tre ali separate che si incontrano in un nucleo centrale da cui la luce naturale si irradia in ogni piano. Questa soluzione ha permesso a ogni alloggio di godere di un’esposizione su tre lati nel pieno rispetto della privacy. 
La torre Aria, invece, alta 17 piani in cui trovano posto 42 appartamenti, è composto da due ali indipendenti, che variano per dimensioni sia di base sia di altezza per ospitare diversi layout abitativi. 
Tutti gli appartamenti, con metrature variabili dai 70 ai 260 metri quadrati, sono dotati di ampi balconi di tre metri di profondità, “giardini sospesi” che, grazie alla disposizione sfalsata, si posizionano ciascuno ad una distanza pari a due piani dal successivo proteggendo la privacy dei residenti. All’esterno sono presenti anche parapetti in vetro opalino con trasparenza progressiva. 
Grande attenzione è stata data alla sicurezza e all’accessibilità, con l’adozione, ad esempio, di sistemi di riconoscimento targhe auto e telecamere a circuito chiuso. 
Entrambe le torri sono certificate LEED. 

Crediti fotografici: Arquitectonica, Simone Simone