THE CORNER -

THE CORNER, un progetto firmato Atelier(s) Alfonso Femia AF517
Il progetto ha riguardato la riqualificazione dell’edificio degli anni 70’ di Generali, collocato a Milano all’angolo tra Viale della Liberazione e Viale Melchiorre Gioia.
Gli interventi del progetto sono stati: la sopraelevazione di due piani dell’edificio esistente; il rifacimento di tutte le facciate dell’edificio esistente, inclusi i fronti verso la corte interna e quelli del corpo basso; la riqualificazione dell’attacco a  terra , con portici su viale Liberazione e una pensilina su via Melchiorre Gioia; la realizzazione di nuovi spazi a terrazzi sia in copertura sia al di sopra del corpo basso all’interno della corte.
Inoltre, per ottenere la massima capienza di postazioni, è stata realizzata una razionalizzazione del layout interno degli uffici; la riqualificazione del sistema impiantistico dell’edificio, attingendo a fonti rinnovabili e a sistemi ad alte prestazioni e bassi consumi ha permesso il raggiungimento della classe energetica A e la certificazione Leed Silver.
Il nuovo edificio direzionale presenta soluzioni radicalmente differenti per quel che riguarda la configurazione delle facciate (dimensioni, serramenti, tipologie di vetri) e valorizza il tema dell’angolo che risponde all’ importanza della costruzione del nuovo contesto di Porta Nuova.

Nazione: ITALIA
Tipologia: TERZIARIO
Progettista Architettonico: ATELIER(S) ALFONSO FEMIA (AF517)
Status: REALIZZATO
Inaugurazione: 2019
Pubblicato su Modulo 403, ottobre 2016
Post correlati
  • 14 giugno 2019
    12 giugno 2019: inaugurato THE CORNER, un progetto firmato Atelier(s) Alfonso Femia AF517
    Alla presenza di Benedetto Giustiniani, di Generali Real Estate e Aldo Mazzocco, CEO Worldwide e MD della Società, l’architetto Alfonso Femia ha illustrato la genesi e l’evoluzione dell’intervento, considerando sia il tema formale sia quello prestazionale.
  • 30 gennaio 2019
    L'Architettura che verrà: i progetti più attesi del 2019
    Se il 2018 ha segnato un anno importante sul fronte architettonico, tra nuove realizzazioni e intensi progetti di rigenerazione urbana, quest’anno le aspettative si alzano ancor più con interventi di forte impatto culturale e sociale ma anche veri e proprio landmark che segneranno lo skyline delle nostre città.