PALAZZO DEGLI AFFARI - CENTRO CONGRESSI DI FIRENZE -

L’edificio oggetto d’intervento, il Palazzo degli Affari, ubicato in Piazza Adua a Firenze, si affaccia dal lato principale su Via Bernardo Cennini e sul lato tergale verso il giardino ottocentesco di Villa Vittoria, sede del Centro Congressi.
L’edificio è attualmente occupato da sale per convegni e al terzo piano dagli uffici di Firenze Fiera. L’intervento, mirato a coniugare alta tecnologia, innovazione, ottimizzazione funzionale e spaziale, si pone l’obiettivo di apportare agli spazi un’efficace e sensibile implementazione dei livelli percepiti di qualità, comfort e massimo orientamento, nel rispetto del miglior rapporto fra i benefici e i costi globali di costruzione, manutenzione e gestione. Il progetto ha privilegiato l’impiego di risorse rinnovabili al fine di garantire elevati standard dal punto di vista della manutenzione, durabilità dei materiali e dei componenti, sostituibilità degli elementi e compatibilità dei materiali. 

Altro obiettivo fondamentale è stato quello di riqualificare l’immobile in
termini di efficacia ed efficienza energetica, per rendere l’opera ecosostenibile, in particolare attraverso la riqualificazione e risanamento dell’involucro e l’adeguamento degli impianti. Sul fronte su Piazza Adua 
è stata prevista la realizzazione di una grande pensilina che identifica l’accesso al palazzo e ne caratterizza il fronte integrandosi matericamente e formalmente nel disegno di facciata spadoliniana. 

A completamento delle funzioni accolte dal piano terra, un nuovo corridoio è stato ricavato sul fronte tergale, al fine di massimizzare funzionalità e qualità estetiche del manufatto; tale scelta consentirà di migliorare notevolmente la fruizione degli spazi, anche grazie anche alla realizzazione di un’ampia scala di collegamento tra i piani interrato, terra e primo.


Engineering: POLITECNICA INGEGNERIA E ARCHITETTURA, CONSILIUM, ING. RICCARDO CHITI

Progettista architettonico: ARCH. ELIO DI FRACO

Nazione: ITALIA
Tipologia: TERZIARIO