NORRA TORNEN - INNOVATIONEN TOWER

Lo studio olandese OMA – Office for Metropolitan Architecture ha firmato a Stoccolma, in Svezia, l’Innovationen Tower, prima delle due torri residenziali del complesso Norra Tornen e vero e proprio omaggio all’architettura brutalista.
Città: STOCCOLMA
Nazione: SVEZIA
Tipologia: RESIDENZA
Progettista Architettonico: OMA - OFFICE FOR METROPOLITAN ARCHITECTURE
Status: REALIZZATO
Inaugurazione: 2018
Il complesso, il cui completamento è previsto per l’inizio del 2020, nasce a partire dai resti i due involucri edilizi ereditati dal progetto, mai finito, dell’architetto svedese Aleksander Wolodarski e situati nella nuova area cittadina di Stoccolma Hagastaden.  
A vedere per prima la luce è stata l’Innovation Tower: alta 125 metri, ospita al suo interno ben 182 appartamenti che vanno dai 44 ai 270 metri quadrati, un cinema, palestra e spa, e spazi commerciali al pian terreno. 
Ma a caratterizzarla non è solo la sua altezza, che la rende l’edificio residenziale più alto di Stoccolma, ma la sua particolare conformazione, realizzata con un sistema modulare di elementi prefabbricati in calcestruzzo scanalato con aggregati multicolori lasciati a vista, vero e proprio omaggio all’architettura brutalista. 
L’utilizzo di questi elementi è stato fondamentale per la realizzazione dell’edificio, permettendo non solo di ridurre notevolmente i costi di costruzione ma anche i tempi: il cantiere, infatti, non si è mai fermato nonostante gli abbassamenti di temperatura al di sotto dei 5°C, limite termico che proibisce il getto di calcestruzzo in situ. 
Questo processo costruttivo, combinato con la composizione dell’edificio, che si articola in una serie di volumi chiusi vetrati aggettanti e terrazze incassate, rimanda all’edilizia sociale del Moderno ma anche ai progetti abitativi di Moshe Safdie degli anni Sessanta, come quello per l'Esposizione Mondiale di Montreal del 1967, Habitat 67. 
Il progetto Norra Tornen rappresenta per noi un traguardo importante: il culmine di uno sforzo continuo per creare una nuova generazione di moderne tipologie abitative, creando la più grande varietà possibile da un numero limitato di elementi (prefabbricati), facendo sì che il solito formalismo della torre per appartamenti lasci spazio all’individualità, alla domesticità ... e forse persino all’umanesimo” - ha commentato Reinier de Graaf, partner di OMA. 

Crediti fotografici: Laurian Ghinitoiu, Ossip van Duivenbode
Post correlati