Casa VIRTUS ALFASIGMA

Questo progetto nasce dal desiderio di VIRTUS Pallacanestro Bologna di creare un campus per i propri atleti, sia già ingaggiati che future promesse, e consolidare il forte senso di appartenenza alla squadra.
Città: BOLOGNA
Nazione: ITALIA
Tipologia: SPORT
Progettista Architettonico: ANTONIO IASCONE & PARTNERS
Status: REALIZZATO
Inaugurazione: 2018
Il terreno su cui si è stato realizzato l’intervento è di proprietà del Comune di Bologna che ne ha
ceduti i diritti di uso di superficie a VIRTUS, orgoglio cittadino nel panorama del basket internazionale. L’intervento è stato supportato economicamente da ARCO CAMPUS, società del Gruppo IGD SIIQ Spa, che ne ha affidato ad Antonio Iascone & Partners ed al suo team la progettazione completa. Sulla volumetria complessiva definita dal Comune di Bologna, lo studio Iascone ha elaborato il progetto dopo un approfondito dialogo con la committenza per individuare nei dettagli l’obiettivo funzionale da raggiungere, i canoni estetici su cui incentrare la proposta, i valori e le icone della storica squadra da valorizzare, oltre che il budget da rispettare.
Di fianco alla storica palestra Porelli, inaugurata già alla fine degli anni ’70, da sempre sede degli allenamenti della prima squadra, VIRTUS aveva immaginato la costruzione di un edificio che
fungesse da foresteria per gli atleti di prima squadra e giovanili. Questo progetto iniziale si è successivamente evoluto con la decisione di ospitare anche gli uffici della squadra, collocati in un
altro sito. Lo scopo di questa scelta è stato quella di avere al piano terra dell’edificio una forte presenza riguardante sia la gestione che la Fondazione Virtus, concentrando in questo luogo il massimo delle sinergie operative e favorire maggiori occasioni di scambio tra i giocatori ed esperienze immersive nella storia della squadra, soprattutto da parte dei giovani atleti in fase di training.
I riferimenti iconografici della squadra, la V, i colori bianco e nero, la geometria dei rombi che formano la rete del canestro, sono stati usati e declinati per creare i segni distintivi del progetto,
non solo nei dettagli estetici più leggeri ma anche nel vero e proprio DNA dell’edificio. Dai colori usati in esterno come in interno, dai materiali alla disposizione delle luci, fino alla schermatura realizzata in tubolari verniciati disposti a formare un disegno di rombi che a loro
volta, sul fondo nero dell’edificio, compongono il nome della squadra, il richiamo al brand VIRTUS
è forte, così come deve essere l’orgoglio di appartenere a questa storica squadra.
Resta al fianco di questo edificio appena inaugurato, la palestra nella quale si svolgono tutti gli allenamenti. Questo edificio al momento è stato interessato dalla realizzazione di una identica
schermatura tubolare sulla facciata nord e, nel breve futuro, è prevista l’estensione della schermatura sui restanti tre lati oltre alla ristrutturazione di alcune sue parti.