Pubblicato il 4 dicembre 2019

Urbanistica Lombardia

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato, nella seduta dello scorso 12 novembre, la legge regionale n. 18/2019, con la quale ha introdotto delle importanti novità in materia di rigenerazione urbana e territoriale.
La Regione Lombardia intende semplificare e incentivare le operazioni immobiliari di rigenerazione urbana, così da ridurre il consumo di suolo e da assicurare uno sviluppo sostenibile del territorio lombardo. Per rigenerazione urbana si intendono gli interventi urbanistico-edilizi e le iniziative sociali che possono includere la sostituzione, il riuso, la riqualificazione e la riorganizzazione dell'assetto urbano «attraverso il recupero delle aree degradate, sottoutilizzate o anche dismesse, nonché attraverso la realizzazione e gestione di attrezzature, infrastrutture, spazi verdi e servizi e il recupero o il potenziamento di quelli esistenti, in un'ottica di sostenibilità e di resilienza ambientale e sociale, di innovazione tecnologica e di incremento della biodiversita dell'ambiente urbano». Al fine di individuare le aree che possono essere oggetto di interventi di rigenerazione, il Piano territoriale regionale (Ptr) dovrà elaborare specifici criteri volti ad individuare le caratteristiche delle aree che possono essere oggetto di rigenerazione. In attesa dell'adeguamento del Pgt alla pianificazione sovraordinata, viene comunque attribuito ai Comuni il compito di circoscrivere da subito, con una semplice deliberazione del Consiglio comunale, gli ambiti nei quali avviare processi di rigenerazione urbana e territoriale.

Categorie: Architettura