Pubblicato il 6 maggio 2019

Una filiera completa dal progetto alla realizzazione

La storia di Zintek inizia a Venezia Porto Marghera nel 1936, con la nascita di uno stabilimento per la raffinazione dello zinco che diventerà presto punto di riferimento nel comparto metallurgico non ferroso italiano.
Dopo i danni subiti durante la seconda guerra mondiale, la fabbrica viene ricostruita e la produzione riprende nei primi anni ‘50, con una cultura del lavoro all’avanguardia: operatività 7 giorni su 7, 24 ore su 24, e un sistema di esportazione pronto a conquistare nuovi mercati. Negli anni ‘80 lo stabilimento inizia a produrre una nuova lega in zinco-rame-titanio chiamata zintek®. Nel 1997 viene acquistato dal gruppo Cordifìn, che nel 2003 decide di creare una fìliera completa per lo zintek®, dal materiale liquido fìno alla commercializzazione e all’applicazione in architettura, controllando e seguendo tutte le fasi della produzione, della progettazione e della vendita. Nasce Zintek S.r.l. Da produttore a partner operativo Negli anni Zintek ha intrapreso un cammino di crescita che l’ha vista passare da produttore di un laminato industriale a partner che offre consulenza progettuale e assistenza tecnica per l’applicazione del proprio laminato. La sua missione è quella di dare agli edifìci bellezza, lunga durata e autenticità in ogni contesto, dal nuovo edifìcio al restauro conservativo, fìno alla rigenerazione di fabbricati in disuso, attraverso una qualità organizzativa e di prodotto unica, garantita dalla sinergia delle tre aree che la compongono: commerciale, tecnica e formazione. Fra gli interventi più significativi il Complesso Le Albere/Trento di Renzo Piano, Headquarters Prysmian/Milano di Maurizio Varatta, Davines Village/Parma di Matteo Thun-Luca Colombo. DALLO ZINCO ALLO ZINTEK Zintek ha avuto un ruolo importante nella ricerca e realizzazione dei caratteri fondamentali di quest’ultimo progetto: estrema semplicità e pulizia sottese al concetto dell’edifìcio, l’approccio green che ricalca la fìlosofìa dell’azienda Davines, la volontà di ottimizzare le prestazioni energetiche del compendio. Il primo livello del corpo magazzini e dei corpi di ingresso è caratterizzato da un involucro realizzato in zinco- titanio zintek che ha permesso di valorizzare l’architettura dell’intervento e dare forza all’idea progettuale di Matteo Thun e Luca Colombo. L’involucro in zintek si sviluppa senza soluzioni di continuità sull’intero profìlo dei volumi, dal manto di copertura fìno ai rivestimenti di facciata e ai controsoffitti. La continuità si ripropone sui fronti principali per mezzo di una successione di fasce in zintek di larghezza costante (500 mm) progettate e realizzate con speciali pannelli compositi rivestiti al fìne di ridurre al minimo i giunti e la naturale ondulazione delle lastre. Questa attenzione ha caratterizzato tutte le fasi del progetto costruttivo Zintek, per giungere a soluzioni progettuali ad hoc per integrare nelle fasce zintek tutte le componenti dell’involucro: canali di gronda, compluvi, colmi ventilati, corpi illuminanti e schermature solari.
SCARICA IL PDF
Prodotti e tecnologie: ZINTEK
Categorie: Aziende