Pubblicato il 28 ottobre 2019

TOP 50 SOCIETA’ DI ARCHITETTURA (E DESIGN)

Lombardini 22 guida la Top 50 dei ricavi: con 15,8 milioni di fatturato la società milanese precede One Works e il workshop italiano di Renzo Piano. In forte crescita anche Atiproject, Schiattarella e Park Associati.
È Lombardini 22 il nuovo "re" dell'architettura italiana. Con un balzo del fatturato del 28,7% (da 12,3 a 15,8 milioni) il "laboratorio" milanese che dichiara una dotazione di 220 professionisti sale al vertice della classifica degli studi nazionali in base ai ricavi generati nel 2018. Lombardini scalza dal vertice One Works e supera anche Renzo Piano, che in realtà sarebbe primo, se solo aggiungessimo al fatturato realizzato dallo studio italiano quello ascritto al "workshop" con base a Parigi. Nella top ten delle società italiane di architettura una menzione speciale merita il team guidato da Mario Cucinella che incrementa il fatturato del 70,2% passando dal sedicesimo al sesto posto in classifica. Più in basso in graduatoria si segnalano per exploit di crescita anche ATI project, Schiattarella Associati e Park Associati. Mentre sul fronte opposto si evidenzia il risultato di Giugiaro Architettura che in un solo anno perde oltre il 60% dei ricavi scendendo dalla quinta alla trentanovesima posizione. Sono questi i principali risultati dell'anticipazione della classifica delle maggiori società di architettura (e di design) italiane sulla base dei fatturati 2018. Per il momento la graduatorie è limitata alle prime 50 società, in attesa di pubblicare ai primi di dicembre la classifica completa estesa alle prime 150. La classifica completa sarà pubblicata nel "Report 2019 on the Italian Construction, Architecture and Engineering Industry".

Vai alla scheda dello studio di progettazione: LOMBARDINI22
Categorie: Architettura