Pubblicato il 15 ottobre 2019

Superstudio Maxi

Con un intervento di risanamento conservativo, nasce il nuovo SUPERSTUDIO MAXI, terza location creata da Superstudio Group società a conduzione famigliare fondata fin dal 1980 da Flavio Lucchini e Gisella Borioli, giornalisti e creativi operanti nei settori della moda dell’arte e del design, insieme al giovane nipote Tommaso Stecchi Borioli, Ceo di Superstudio Events.
L’idea è di creare una nuova location che sia in grado di fornire risposte alle esigenze della città contemporanea, con la professionalità e l’attenzione alla bellezza, alla immagine, alla qualità, dei due precedenti Superstudio in zona Tortona (il Superstudio 13, studi fotografici e servizi per la moda e il Superstudio Più, centro multisala per eventi, moda, design, creatività in genere) che sono stati pionieri e iniziatori della rigenerazione del quartiere ex-industriale alle spalle di Porta Genova, zona Tortona. Superstudio Maxi, che aprirà ufficialmente ad aprile 2020 per la design week,  sarà un centro multiculturale e polivalente con appuntamenti aperti al pubblico che rispondano alle “passioni” dei cittadini, alla loro voglia di connessione, condivisione, conoscenza in vari settori della produttività e cultura contemporanea. Eventi, festival, fiere, mostre e mostre-mercato, workshop, laboratori, incontri, presentazioni, lecture, arte, design, moda, lifestyle, artigianato, innovazione, cultura… porteranno nuova energia in una periferia emergente che ha bisogno di vitalità, luoghi di incontro inclusivi e aggregativi,  cultura della bellezza, piccole e grandi economie che in modo naturale crescano e vadano a vivacizzare il territorio, oggi ancora depresso. Nell’edificio ormai degradato della vecchia industria siderurgica di via Moncucco, si prevede un restauro conservativo che rimetta a nuovo la struttura e la doti degli impianti necessari, lasciandone inalterata la forma e la volumetria con particolare attenzione alla sostenibilità, a cominciare da oltre 2000 m² di pannelli solari. Superstudio Maxi ha una superficie di 7.200 m² con altezza 8 m, in un unico spazio a livello strada (divisibile), la più grande sala privata per eventi in città, con cortile collegato di 2.800 m², per un totale di 10.000 m², con capienza di oltre 3.400 persone.  Tutta la facciata del perimetro esterno diventa invece un mezzo di comunicazione attrattivo, artistico, stimolante, gioioso, incuriosente, personale.  Un gigantesco ledwall di 200 m² e 11 metri di altezza  accoglie i visitatori e trasmette contenuti personalizzati, videoart, dirette video di ciò che succede all’interno, mentre la facciata esterna muta la pelle periodicamente e si veste di colore. La “scatola bianca” dalla forma a zig-zag dell’architettura originale, rivestita di pannelli prefabbricati, diventa la “tela” su cui artisti di diversa provenienza lasceranno il loro segno colorato e il loro messaggio temporaneo anno dopo anno, secondo il concept ideato dall’art director-artista-fondatore di Superstudio Flavio Lucchini, autore della “murata” inaugurale. Superstudio Maxi si trasformerà in luogo propositivo, innovativo, dialettico, inclusivo, aperto al pubblico con eventi capaci di animare il quartiere e che parlino di presente e di futuro. 

Categorie: Professione