Pubblicato il 5 settembre 2019

PROGETTO ANTARES A BARCELLONA

Appena inaugurato il Maggie's Centre di Benedetta Tagliabue, entro il 2020 arriva la torre residenziale firmata da Odile Decq
Benedetta Tagliabue (Embt) ha da poco inaugurato il Maggie’s Centre, una nuova clinica per la cura del cancro con gli interni curati da Patricia Urquiola: un padiglione con facciate in mattoni rossi decorate con elementi in ceramica a nido d’ape, realizzato nel parco dell'Ospedale di Sant Pau. Ed entro il 2020 sarà realtà anche una torre residenziale firmata dall’architetto francese Odile Decq, a ridosso della Avinguda Diagonal: il progetto Antares. L’operazione Antares  è il primo sviluppo residenziale per l’architetto francese che in Italia ha firmato il museo Macro di Roma, poco lontano da piazza Fiume. A partire da un volume in cemento esistente, Odile Decq ha valorizzato il sito con un progetto d’architettura integrata: un edificio di lusso, per il quale ha progettato anche le finiture degli interni, con attenzione a tutti gli aspetti dell’interior e product design. Considerando il telaio esistente, l’architetto ha progettato enormi appartamenti, come loft, con i servizi sul retro e le camere e i soggiorni con una vista privilegiata. Quasi tutti gli alloggi sono stati disegnati per valorizzare la luce naturale, infatti tutte gli saranno dotati di ampi balconi, finestre tutt’altezza e terrazze con vista.
Antares si distinguerà anche per una serie di servizi a disposizione dei futuri residenti: una terrazza con una piscina a sfioro sul tetto dell’edificio e un piano dedicato al benessere con una palestra all'avanguardia, una sala yoga, una piscina coperta e una sauna, oltre a sale per trattamenti e aree relax. 

Categorie: Architettura