9 dicembre 2020

La tecnologia Genano contro il COVID-19

Il produttore di depuratori d’aria Genano ha commissionato al Centro di Ricerca tecnica VTT, in Finlandia, lo studio sull'efficacia del suo brevetto antivirus, come il COVID-19, presenti nell'aria indoor: in poco più di 15 minuti, quasi il 90% delle particelle di virus sono state inertizzate e rimosse ed in sole due ore l'aria è stata purificata al 99,999%.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ammesso che il coronavirus si diffonde maggiormente negli ambienti indoor in quanto anche le attuali regole di distanziamento sociale non sono sufficienti. Una decontaminazione efficace dell'aria permette di rimuovere nanoparticelle e virus, offrendo una protezione aggiuntiva contro il COVID-19.  "Con l'inizio della pandemia, sono arrivati numerosissimi ordinativi di dispositivi, soprattutto dagli ospedali della Cina. Mentre la domanda continuava a crescere, abbiamo deciso di investire ed effettuare un nuovo test che dimostrasse in modo definitivo che i dispositivi Genano sono efficaci contro il coronavirus. Per noi era fondamentale appoggiarci ad un istituto di ricerca che avesse ottenuto credito a livello internazionale, cioè la VTTTechnical Research Centre of Finland Ltd", afferma Niklas Skogster, CEO di Genano. 

Lo studio è iniziato alla fine dell'estate ed è stato recentemente concluso. I suoi risultati hanno dimostrato che i depuratori d'aria Genano decontaminano completamente batteri e virus dall'aria in ambienti confinati.  "Il coronavirus è troppo pericoloso da utilizzare per test scientifici e non sono disponibili campioni da impiegare a tale scopo. Questo è il motivo per cui VTT ha usato un surrogato del coronavirus," dice Juhani Tulkki, direttore dello sviluppo del prodotto Genano. 

Per lo studio è stata utilizzata una stanza da 30 metri cubi con pareti in acciaio. Durante il test, una grande quantità di miscela di bioaerosol è statadispersa nell’ambiente. La miscela era composta da quattro microbi, come spore di muffa e altri batteri comuni, più due virus. Uno dei virus era MS2, che ha una struttura cellulare simile al COVID-19.
"Sono stati inclusi vari batteri perché i virus sono microscopici, circa un millesimo delle dimensioni di un batterio. I virus utilizzano i batteri per vivere e diffondersi. Il bioaerosol è stato spruzzato ad alta pressione nella stanza di modo che si mantenesse sospeso in aria, permettendogli di stabilizzarsi," dice Tulkki, descrivendo la procedura eseguita per il test. 

La tecnologia di purificazione dell'aria Genano è utilizzata da oltre 20 anni negli ospedali e in vari edifici pubblici in più di 50 paesi.  Nonostante siano stati progettati inizialmente per ospedali e stanze di isolamento, molte aziende hanno deciso di affidarsi a loro per ottenere aria pura negli ambienti lavorativi. Genano consiglia di dotare scuole, palestre, uffici, ristoranti e negozi di depuratori d'aria per proteggere dal contagio i clienti ed il personale dipendente.

Mediapyramid ARCHITETTURA

Newsletter

Specializzazione
Specificare
Accetta la privacy policy