Pubblicato il 10 novembre 2020

InvestiRE SGR riqualifica l’immobile sui Bastioni di Porta Nuova a Milano

Sette i milioni di euro investiti nel progetto di riqualificazione dalla SGR parte del Gruppo Banca Finnat. L’edificio è stato appena consegnato a Intrum, che lo ha scelto come nuovo headquarter milanese.
Riqualificare l’immobile di via Solferino 43 - Bastioni di Porta Nuova valorizzandolo in chiave sostenibile e adeguandolo alle nuove esigenze di chi vive Milano. È questo l’obiettivo del progetto di InvestiRE SGR, parte del Gruppo Banca Finnat, sviluppato insieme al General Contractor Coiver, che mira a rendere l’edificio un immobile di elevata qualità sia dal punto di vista delle prestazioni ambientali che del comfort degli occupanti. L’investimento di InvestiRE SGR per la riqualificazione è stato di sette milioni di euro.

L’edificio, realizzato negli anni Cinquanta in pieno centro a Milano, è situato in un’area densamente edificata e servita da numerosi mezzi di trasporto pubblico,è composto da due parti, una più bassa di due piani interrati, quattro fuori terra e una più alta, lungo i Bastioni di Porta Nova, di sei piani più quello commerciale: i piani interrati sono destinati a locali tecnologici mentre il pianoterra sarà adibito ad uffici e commercio. I piani restanti saranno invece composti da uffici e spazi ad uso residenziale.

Il progetto consiste nella riqualificazione del complesso direzionale, destinato ad uffici open space sviluppati dal piano -1 al terzo mentre ai livelli basement e ground floor, lungo Via Solferino, verrà identificata una nuova realtà commerciale.

Grazie all’intervento di ristrutturazione volto al rinnovo degli spazi interni comuni, al rifacimento delle facciate per implementare le prestazioni energetiche dell’edificio e contemporaneamente il pregio dell’immobile,la Committenza si pone l’obiettivo di ottenere la certificazione LEED v4 forCore&Shell, livello GOLD, con la guida sia di Lombardini22, durante la fase di progettazione, sia di Greenwich come consulente LEED dell’impresa per il rispetto dei crediti associati alla fase di costruzione.In particolare, la certificazione coinvolge i livelli dell’immobile di proprietà di InvestiRE, ossia i piani dal -1 al terzo. 

Giacomo Nigro, Head of Public Sector di InvestiRE SGR, ha dichiarato che “in un periodo così difficile per l’economia italiana,InvestiRE SGR è riuscita a portare a termine il progetto Bastioni, dando un sostegno concreto all’edilizia sostenibile attraverso la riqualificazione di un immobile che integrerà in modo armonico spazi residenziali, spazi commerciali e uffici, rilanciando ulteriormente la zona Bastioni Porta Nuova di Milano.”

Oltre alla ridefinizione degli spazi interni di alcuni piani sulla base della loro diversa funzione, L22 U&B si è occupata della riqualificazione integrale dell’involucro, incontrando al contempo le esigenze della committenza e quelle dei proprietari del resto dell’immobile per i quali, insieme alla riqualificazione energetica, è stato messo a punto anche un restyling della porzione di facciata ‘residenziale’ capace di dialogare con la porzione ‘terziaria’ dei primi tre piani. La consegna è prevista entro la fine del 2020.

Categorie: Mercato