Pubblicato il 21 giugno 2019

Inventons la Métropole du Grand Paris 2

Lo studio it's in squadra con Eiffage e Le Pôle universitaire Léonard-de-Vinci, si è aggiudicato la vittoria al concorso internazionale "Inventons la Métropole du Grand Paris"
Alla sua seconda edizione ( la prima nel 2017) "Inventons la Métropole du Grand Paris” è uno dei più importanti concorsi in ambito urbanistico d'Europa che ha coinvolto quest’anno 224 candidati con una prima selezione di 85 finalisti e 23 vincitori. Quest’anno il concorso, che mira a ridisegnare l’espansione della città, ha visto come vincitore lo studio “it's”in squadra con Eiffage e Le Pôle universitaire Léonard-de-Vinci, per il lotto IMGP2-École d’architecture de Nanterre.  Il progetto di rigenerazione architettonica e urbana proposto da It's è stato concepito nel rispetto della memoria dell’edificio esistente e in continuità con il parco circostante. Questo prevede due principali operazioni strategiche: la restituzione del sito al contesto urbano e la riattivazione della scuola attraverso la creazione del campus universitario Léonard De Vinci. L’edificio esistente di Jacques Kalisz e Roger Salem è rinnovato e posto in dialogo con tre nuovi volumi,  con i quali va a definire uno spazio comune, una piazza coperta , declinata a luogo di connessione tra le funzioni della scuola e il parco circostante.  A questo livello trovano spazio una serie di funzioni che rendono l'edificio permeabile: la caffetteria affacciata sul parco,  gli spazi dedicati allo sport.  i locali per le associazioni; i piani superiori accolgono i locali amministrativi. La continuità tra parco ed edificio è rafforzata attraverso la vegetazione che pervade il parvis, le terrazze, i patii e la piazza coperta del nuovo campus. I nuovi edifici destinati alle aule, sono stati concepiti come spazi liberi e riconfigurabili nel tempo in coerenza con i principi progettuali di Kalisz,  che vengono ribaditi inoltre nella scelta dei materiali : il vetro trasparente e specchiato, i pannelli di alluminio riflettente, la scelta della struttura in legno, portano a pieno compimento il desiderio dell’architetto del legame costante tra l’architettura ed il parco, oltre a rendere il progetto sostenibile e resiliente.
Vai alla scheda dello studio di progettazione: IT'S ARCHITETTURA
Categorie: Architettura