Pubblicato il 30 maggio 2019

Il nuovo hub logistico LCP Trecate XXL

Una struttura logistica di 210.891 mq costruiti dal concept innovativo, progettata secondo dettami tecnologici ed ambientali avanzati per ottenere i più alti livelli di certificazione LEED e del Protocollo Itaca.
Logistics Capital Partners, importante società di sviluppo e gestione di moderni magazzini logistici in Europa, presenta il nuovo polo distributivo ad alta efficienza ubicato a Trecate (Novara), “LCP Trecate XXL”, che si preannuncia tra i più grandi d’Italia, nonché uno dei progetti più ambiziosi di LCP.
Situato strategicamente a 40 km a est di Milano e a 7 km da Novara, il nuovo hub logistico è facilmente raggiungibile dall’Autostrada A4 Torino-Venezia da cui dista solo 7 km, con accesso diretto tramite la SP11 e la Tangenziale di Novara.


La nuova struttura logistica, la cui progettazione è stata commissionata all’architetto Marco Facchinetti e al suo team dello studio di architettura The Blossom Avenue, è stata sviluppata all’insegna della massima flessibilità e consta di tre edifici (A, B e C).

I primi due edifici per un totale di 162.235 mq, la cui costruzione viene avviata ora, saranno completamente personalizzati in ottica “Built-To-Suit”, sulla base delle richieste specifiche del Cliente con cui LCP ha già firmato un contratto di locazione a lungo termine. Le due strutture saranno completate entro tempi brevi, rispettivamente prima di Natale 2019(Edificio A) e a inizio 2020 (Edificio B). Il terzo edificio, situato nell’area della città di Novara e con una superficie di 48.656 mq, sarà costruito nel corso del 2020

Particolarmente innovativo il concept design, con la scelta di rivestimenti in pannelli sandwich d’alluminio dal colore grigio scuro, che rendono la geometria del volume squadrato, pulito e netto, in dialogo con gli elementi della campagna del territorio circostante, tipicamente lineari, semplici nella geometria pulita degli orizzonti ampi del Novarese. Valorizzando e rispettando anche il sedime del tracciato romano, in forma di spina dorsale del progetto, dando fiato al bosco intorno, grazie ad un progetto del verde e del paesaggio che ricostruisce, con filari di impianto, il disegno delle centurie romane.
Il nuovo hub logistico si pone come obiettivo l’ottenimento della certificazione LEED, che ambisce al livello GOLD per la parte A e PLATINUM per la parte B e la certificazione del Protocollo Itaca.