NOTIZIE

1700 metri di tecnologia, resistenza e sostenibilità.

La Sky Mile Tower, progettata per la città di Tokyo del futuro da KPF, sarà il grattacielo più alto al mondo e si troverà nel cuore della Next Tokyo, la metropoli sostenibile che supererà ogni record in termini di altezza, sostenibilità e resistenza.

Sarà alto 1.700 metri, il doppio del grattacielo esistente più alto del mondo, ovvero il Burj Kalifa di Dubai (alto 828 metri). Next Tokyo è la città futuristica progettata dagli architetti Kohn Pedersen Fox e gli ingegneri Leslie E. Robertson.
Il grattacielo alto un miglio, un progetto onirico di Frank Lloyd Wright, proposto come soluzione per la metropoli teorica, trova oggi, grazie a KPF e Leslie E. Robertson, la sua realizzazione ed è centrale nello sviluppo della nuova metropoli sostenibile di Tokyo. Le dimensioni di questa torre hanno costretto gli architetti e gli ingegneri a numerosi studi formali, sia per l'edificio in sè, sia relativamente all'immediato contesto. E' stata scelta, dopo un'accurato processo di modellazione digitale e test, la forma esagonale per l'intero edificio e per le parti di cui è composto: è risultata, infatti, la forma più efficace per combattere la forza del vento in alta quota e i terremoti. La Sky Mile Tower sarà, poi, circondata da una catena di isole pensate per attenuare la potenza degli tzunami.

Quanto alla sostenibilità:

- La superficie esterna adotta una tecnologia all’avanguardia che consente di raccogliere l’acqua dall’atmosfera, renderla potabile, e distribuirla in tutto l’edificio;
- Per il riscaldamento si è scelto un sistema in grado di ripartire calore mitigando zone fresche e raffrescando quelle più calde;
- Nell’acqua di mare si produrranno alghe per trasformarle in energia rinnovabile.

Ospiterà 500.000 persone in appartamenti e hotel; potranno visitare biblioteche e studi medici. Di fatto una città verticale dotata di ascensori che sposteranno gli utenti sia verticalmente che orizzontalmente.
La torre può essere ultimata nel 2045.

Vai alla scheda dello studio di progettazione: KOHN PEDERSEN FOX