Pubblicato il 6 dicembre 2019

Firmato il contratto per i lavori di costruzione del Centro Ri.MED.

Questa mattina presso gli uffici della Fondazione Ri.MED la firma per l’affidamento dei lavori di costruzione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB).
Il contratto prevede che l’ATI aggiudicataria, composta da Italiana Costruzioni S.p.A. (mandataria), Gemmo S.p.A., ISA S.p.A. e T.AM.CO. S.r.l., apra il cantiere nel mese di gennaio 2020 e termini i lavori di realizzazione del CBRB entro due anni. Si chiude così un percorso iniziato quasi 9 anni fa con la pubblicazione del Concorso internazionale per la progettazione del CBRB, cui sono seguiti gli iter approvativi dei progetti Preliminare, Definitivo ed Esecutivo e finalmente la pubblicazione del bando di gara a procedura ristretta per l’affidamento dei lavori di costruzione, conclusosi lo scorso mese di giugno. Le attività svolte sono state complesse ed ininterrotte.  A Carini cantiere aperto entro gennaio 2020.
Si tratta di un risultato importante - commenta il Consigliere Paolo Aquilanti, Presidente della Fondazione Ri.MED - che avvicina l’obiettivo di realizzare in Sicilia uno dei più significativi investimenti pubblici nel Mezzogiorno d’Italia. Il settore di azione, inoltre, è di portata straordinaria, coinvolge competenze professionali molto qualificate e asset tecnologici tra i più innovativi. Il concorso tra istituzioni pubbliche italiane - il Governo Nazionale, la Regione Siciliana, il Consiglio Nazionale delle Ricerche - e partner esteri come University of Pittsburgh e UPMC, ha dimostrato la capacità di tradurre in pratica una scommessa ambiziosa.

Categorie: Aziende