Pubblicato il 10 aprile 2019

Ex caserma Piave a Padova: Steam e Chipperfield si aggiudicano il concorso “Piave Futura”

È la cordata composta dalla società di ingegneria e architettura Steam, David Chipperfield Architects Milano e David Dal Degan a vincere il concorso per la riqualificazione e la rifunzionalizzazione dell’ex Caserma Piave, destinata a diventare la nuova sede del Campus delle Scienze sociali ed economiche dell’Università di Padova.
Il concorso, chiamato “Piave Futura” e lanciato lo scorso giugno, mirava a trasformare l’area dell’ex Caserma, che si estende su una superficie di circa 51.000 metri quadrati, in uno spazio dedicato ai giovani e alla cittadinanza. 

La sua posizione privilegiata, in pieno centro storico, costituiva un’occasione irripetibile per aprire una riflessione su come il nuovo Campus potesse integrarsi e aprirsi con il tessuto urbano, costituendo al contempo un motore di rigenerazione urbana e urbanistica della città. 

La proposta vincitrice si compone di due elementi: da un lato quello statico con gli edifici preesistenti, dall’altro quello dinamico con un edificio completamente nuovo di forma ovale, che riprende il tema ricorrente della città patavina. 

Quest’ultimo sarà composto da due parti, differenziate per funzioni inserite e denominate rispettivamente “hard” e “soft”. Nella prima, interrata, troveranno posto le funzioni di rappresentanza e quelle più strettamente legate allo studio e all’incontro come l’Aula Magna, le aule studio, la biblioteca, gli spazi per la ristorazione e quelli commerciali, mentre nella parte costituita dalla struttura ad anello, leggera e fuori terra, saranno ospitate le funzioni più “soft”. 

Gli edifici esistenti, invece, sottoposti a un accurato restauro, grazie alle proprie forme tradizionali e alla propria collocazione periferica, cercheranno di completare il concetto di campus: le singole strutture isolate o raggruppate ospiteranno le aule, magazzini, laboratori, dipartimenti, uffici amministrativi e servizi alla didattica. 

Inoltre, grande importanza sarà data alle aree verdi, con l’obiettivo di dare vita a un luogo esclusivamente pedonale e ciclabile. 


Crediti fotografici: David Chipperfield Architects
Vai alla scheda dello studio di progettazione: DAVID CHIPPERFIELD ARCHITECTS
Categorie: Architettura