Pubblicato il 16 settembre 2019

Esportare la ricostruzione: progetti e tecnologie

Al Museo M9 di Mestre mercoledì 18 settembre si presenteranno gli esiti della ricerca Esportare la ricostruzione - Componentistica innovativa e nuovi mercati per il sistema produttivo veneto, progetto ideato e gestito dall’Università Iuav di Venezia, finanziato dal Fondo Sociale Europeo (Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020) e appoggiato da una rosa di imprese d’eccellenza
Iuav lavora da anni sul tema della ricostruzione post bellica con conferenze, ricerche, workshop e progetti. L’Ateneo ha istituito Urbicide Task Force: un centro di ricerca superiore avanzato, indipendente e no-profit, che fornisce una piattaforma aperta e collaborativa per la ricerca, la progettazione, la condivisione delle conoscenze al servizio dei processi di ricostruzione, con particolare attenzione all’area del Medio Oriente e del Nord Africa. La presentazione di mercoledì 18 settembre sarà un importante momento di incontro tra Iuav e le eccellenze aziendali italiane che intendono impegnarsi per affrontare i temi dell’innovazione al servizio della ricostruzione nell’area del Medio Oriente e Nord Africa (MENA region). La ricerca descrive e valorizza l’impegno degli imprenditori dallo spirito innovatore e il lavoro di progetto e di ricerca che da anni impegna Iuav. Lo scopo è aprire nuovi mercati per le aziende del made in Italy: prodotti, materiali, tecnologie e know how italiano possono giocare un ruolo da protagonisti, per una futura ricostruzione sostenibile nei luoghi del conflitto.  Il lavoro che verrà presentato all’M9 contribuisce allo sviluppo degli studi che da tempo sono in corso in Iuav e che hanno valso a Iuav il ruolo di consulente della World Bank per il progetto Building for Peace in MENA. 

Categorie: Architettura