Pubblicato il 15 maggio 2019

Carlo Ratti Associati e lo studio australiano BNV finalisti nel concorso per la realizzazione di un nuovo polo museale a Paramatta

Si chiama Powerhouse Museum ed è il più grande progetto culturale attualmente in corso in Australia che prevede di trasformare e rinnovare una delle più antiche e importanti istituzioni culturali locali dando vita a un nuovo punto di riferimento internazionale per quanto riguarda il design, arte e scienze.
Il progetto, previsto per il 2023 e che sarà realizzato a Paramatta, Sydney, mira a realizzare un museo di circa 18.000 metri quadrati nel quale, accanto a un programma dinamico di mostre temporanee, verranno esposte le collezioni del Museum of Applied Arts and Sciences (MAAS). 

Inoltre, il Powerhouse Museum ospiterà al suo interno anche il planetario più grande e avanzato d’Australia che costituirà il fulcro dell’intero complesso. 

Il museo rientra all’interno di un piano urbanistico che guida le trasformazioni dell’area metropolitana nei prossimi quarant’anni. L’obiettivo è quello di creare tre città all’interno della Greater Sydney: Eastern Harbour City (di cui fanno parte il central business district e l'area costiera), la Central River City (in cui rientra Paramatta e il distretto culturale in costruzione) e la Western Parkland City, ossia tre centralità urbane che permettano alla maggior parte dei cittadini di poter raggiungere i luoghi di lavoro, le scuole e i principali servizi in meno di 30 minuti. 

In corsa altri cinque team: 
- AL_A (Regno Unito) e Architectus (Australia); 
- Bernardes Arquitetura (Brasile) e Scale Architecture (Australia); 
- Chrofi (Australia) e Reko Rennie (Australia); 
- Moreau Kusonoki (Francia) e Genton (Australia); 
- Steven Holl Architects (Stati Uniti) e Conrad Gargett (Australia)
Vai alla scheda dello studio di progettazione: CARLO RATTI ASSOCIATI
Categorie: Architettura