Pubblicato il 13 febbraio 2020

Building disegna le nuove forme dell’abitare con due progetti immobiliari

Il Gruppo Building ha ricevuto un nuovo riconoscimento: il Best of Houzz 2020 nella categoria Design, che annuncia due progetti per il capoluogo piemontese, realizzati dallo studio di progettazione BP+P Boffa, Petrone & Partners.
Uptown Torino è la riconversione della struttura dell’ordine La Salle di Villa San Giuseppe, che dal 1972 ha ospitato studenti universitari. Diventerà un edificio residenziale di 4 piani fuori terra, con numerosi servizi in cohousing per gli inquilini, giardini privati e orto condominiale, oltre a un campo da calcetto, un campo da tennis, uno da padel e la palestra: un’esclusiva e moderna terrazza su Torino, inserita nel contesto della precollina, zona tra le più richieste e nobili della città. I lavori inizieranno a giugno 2020 e dovrebbero compiersi nell’arco di 24 mesi. Lo stile architettonico di Uptown è rintracciabile a Domus Lascaris, il nuovo progetto immobiliare di Building a Torino, la cui consegna è prevista in primavera. L’immobile è una rivisitazione di un palazzo razionalista degli anni Cinquanta, firmato BP+P. Il progetto è una ridefinizione del modernismo in chiave XXI. Molta attenzione è stata dedicata all’impatto ambientale dell’edificio, improntato a consumi minimi e unità abitative in classe energetica alta. Lo scheletro è rimasto invariato, mentre l’involucro esterno si esprime con un carattere contemporaneo in una composizione armonica di aperture, talvolta aggettanti, talvolta rientrate a loggia, a favore del gioco di luci e ombre negli ambienti interni. Domus Lascaris prevede la pedonalizzazione di via Dellala e la nuova architettura dialogherà con uno spazio d’arte pubblico, mentre gli abitanti godranno di un grande spazio wellness con piscina, spa e palestra. 

Categorie: Architettura