Pubblicato il 30 gennaio 2020

Bruno Zevi e la didattica dell’architettura

Giovedì 6 Febbraio 2020 al MAXXI di Roma il metodo Zevi, dentro e fuori dagli spazi universitari, raccontato dalla Sapienza tra voce, fotografia, modelli e video.
Lo storico e critico dell’architettura Bruno Zevi, docente a Venezia e a Roma, architetto e uomo politico, è stato una delle figure di maggior rilievo dell’architettura italiana della seconda metà del Novecento. Questo libro analizza in particolare i contenuti della sua didattica insieme alle tecniche di comunicazione e agli specifici caratteri del suo modo di insegnare l’architettura – anche al di fuori delle aule universitarie – attraverso un uso innovativo di strumenti diversi: il timbro della voce, la fotografia, il disegno critico, il collage, il modello fisico, la ripresa video.
Il libro – a cura di Piero Ostilio Rossi con Francesca Romana Castelli, Luca Porqueddu e Gianpaola Spirito – raccoglie i contributi presentati alle Giornate di studio dedicate a Bruno Zevi e la didattica dell’architettura, organizzate nel novembre 2018 dal Dipartimento di Architettura e Progetto e dal Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura della Sapienza nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario della nascita.

Introduce
Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura

Intervengono
Fulvio Irace Politecnico di Milano
Giovanni Leoni Università di Bologna
Mario Lupano Università IUAV di Venezia

Modera
Pippo Ciorra Senior Curator MAXXI Architettura

Categorie: Architettura