Integrazione per innovare

Materiale, componenti, cantiere, edificio: l'integrazione delle singole trasformazioni conduce a oggetti architettonici futuribili per le prestazioni termiche, luminose, acustiche, per la versatilità, l'adattabilità e, non ultimo, il valore emozionale.
Comprendere le dinamiche e i percorsi dell'innovazione nel settore edilizio significa confrontarsi con un prodotto finito (l'organismo edilizio) caratterizzato da elevata complessità. A differenza di altri settori produttivi dove generalmente la qualità del prodotto finito dipende da singoli operatori-imprenditori, nell'industria delle costruzioni il risultato dipende dall'agire "coordinato" di differenti figure: il progettista, il costruttore e i produttori di materiali e componenti.
Pubblicato su Modulo 314, settembre 2005

Mediapyramid ARCHITETTURA