SMART GRID

lE nuove prospettive di distribuzione dell’energia
Attualmente la produzione e la distribuzione dell’energia elettrica si basa su un modello che possiamo definire centralizzato, basato su poche e grandi centrali di produzione, il più delle volte da combustibili fossili, con una distribuzione su grosse linee sul territorio.
Oggi però si sta lavorando a un diverso modello, generazione diffusa e reti intelligenti, che, soprattutto in funzione dell’utilizzo delle rinnovabili che sono tipicamente discontinue, offre significative opportunità. Vediamo sinteticamente le caratteristiche dei due modelli e un’esperienza innovativa in corso a Roma, con il commento dell’energy manager che l’ha gestita.
Pubblicato su Modulo 382, marzo 2013
Categorie: FOCUS TEMATICI

Mediapyramid ARCHITETTURA