Recupero del calcestruzzo. Cause di degrado e interventi

Materiale poliedrico ma vulnerabile, grande protagonista dell’architettura moderna e contemporanea, il calcestruzzo ha mostrato in più occasioni segni precoci di degrado.
Ventesimo e ventunesimo secolo possono essere considerati per l’architettura i secoli del calcestruzzo. Il materiale maggiormente scelto ai progettisti per le sue poliedriche potenzialità. Sotto l’aspetto architettonico, è stata molto apprezzata la sua capacità plastica che dà ampia libertà espressiva nel modellare spazi e volumi. A livello tecnico, è stata invece sfruttata la sua versatilità per realizzare elementi strutturali con diverso comportamento meccanico. Tutto questo soddisfacendo anche evidenti esigenze pratiche di economicità e facilità di produzione e applicazione. L’enorme quantità di opere prodotte in calcestruzzo, e la differente qualità del prodotto, hanno però spesso evidenziato la sua vulnerabilità sotto il profilo della durabilità. Un materiale che sembrava mantenere inalterate nel tempo le sue prestazioni, ha invece mostrato in alcuni casi segni di precoce degrado. 
La grande esperienza accumulata nella produzione del calcestruzzo non si è purtroppo tradotta in modo automatico in cultura tecnica, e la qualità del calcestruzzo in opera è progressivamente peggiorata, rendendo necessario il ripristino del materiale degradato su strutture sempre più recenti, quando non addirittura già riparate. Il progetto di ripristino di un’opera in calcestruzzo deve quindi essere finalizzato a ristabilire la funzionalità della struttura e ad aumentarne l’affidabilità nel tempo. E le modalità di intervento possono essere definite solo dopo aver individuato le cause di degrado, attraverso l’esecuzione di appropriate indagini in sito e in laboratorio. La conoscenza del fenomeno in atto consente di scegliere i materiali più idonei e le tecniche di intervento più appropriate a ogni specifico contesto. Infine, ma non ultima per importanza, una corretta e accurata esecuzione di tutte le fasi operative è la condizione necessaria per ottenere un ripristino efficace e durevole nel tempo .

Pubblicato su Modulo 414, settembre 2018

Mediapyramid ARCHITETTURA