VIDEOSORVEGLIANZA

Le telecamere percepiscono e avvisano: i sistemi efficaci garantiscono il trasporto delle immagini senza rallentamento o blocchi.
Un impianto di videosorveglianza è costituito da una o più telecamere da posizionare nei punti strategici. Il posizionamento non è casuale: i punti sensibili devono corrisponde­re alle zone di accesso, o a parti dell'immobile a cui si intende dare maggiore enfasi al controllo. Attraverso cavi o trasmissione wireless, l'immagine monitorata dalle telecamere arriva a un videoregi­stratore speciale e il segnale può essere portato su un monitor in locale o remotizzato in altre sedi. Esistono soluzioni più articolate che permettono non solo di videoregistrare ma anche di riconoscere i volti, percepire il movimento, rendere disponibili dati nel web, ecc...
sicurezza
Pubblicato su Modulo 360, aprile 2010

Mediapyramid ARCHITETTURA