GES 2

La più antica centrale termoelettrica di Mosca sarà convertita da Renzo Piano Building Workshop, in collaborazione con Arup Italia e Milan Ingegneria, in un grande centro culturale ed espositivo.
Città: MOSCA
Nazione: RUSSIA
Tipologia: CULTURA
Work in Progress - Engineering: ARUP ITALIA | MILAN INGEGNERIA
Work in Progress - Progetto Architettonico: RENZO PIANO BUILDING WORKSHOP
Inizio Lavori: 2015
Fine Lavori: 2019
Costruito dagli Zar nel 1907 nel famoso distretto “Ottobre Rosso”, nel cuore Mosca, l’edificio sorge a pochi passi dal Cremlino.  
Il progetto dell’arch. Renzo Piano, commissionato dalla Fondazione V-A-C di Leonid Mikhelson, prevede il recupero dell’immobile che ospiterà al suo interno il nuovo Museo di Arte Contemporanea di Mosca, in grado di accogliere oltre 750.000 visitatori l’anno. 
Un’area di 31.000 metri quadrati, delimitata da un piccolo bosco metropolitano di betulle, ospiterà uno spazio dedicato alle attività per il tempo libero e sociali quali: bar, ristoranti, negozi e una libreria. 
L’edificio principale, affacciato sulle acque della Moscova, dedicherà 9.000 metri quadrati agli spazi espositivi ed educativi, all’accoglienza e al centro civico. 
Il progetto, che mantiene intatta l’immagine originaria della centrale, svuota l'interno dell'edificio ma conservando comunque qua e là alcuni pezzi in memoria del luogo. Le strutture in acciaio saranno adeguate per garantire la sicurezza della struttura mentre per il tetto è prevista una nuova copertura vetrata che ospiterà una serie di pannelli fotovoltaici al fine di rendere l'edificio autonomo energeticamente. Le ciminiere, storico elemento caratteristico dello skyline del quartiere, saranno ammodernate e riutilizzate per consentire la ventilazione naturale degli ambienti. 

Crediti fotografici: Renzo Piano Building Workshop