Pubblicato il 23 novembre 2018

The Tulip è il nuovo progetto proposto per Londra da Foster+Partners

J. Safra Group e Foster + Partners, proprietari e architetti rispettivamente di 30 St Mary Axe., hanno proposto all'amministrazione di Londra il progetto The Tulip, per valorizzare il noto The Gherkin, uno degli edifici più riconoscibili di Londra.
Lo skyline di Londra è maturato negli ultimi due decenni con nuovi grattacieli che riflettono la sua crescita come centro finanziario globale. 
Inoltre, la City of London Corporation ha promosso proposte per animare lo Square Mile creando un Miglio Culturale con strutture turistiche di livello mondiale.
La proposta di un'attrazione unica di 305,3 metri di altezza riflette il desiderio di costruire un impegno pubblico all'interno della città e migliorare l'offerta pubblica di The Gherkin.
The Tulip promette ampi benefici culturali ed economici con un variegato programma di eventi. 

Una caratteristica chiave sarà la struttura educativa nella parte superiore di The Tulip, che offre 20.000 posti gratuiti all'anno per i bambini delle scuole statali di Londra. 
Questa risorsa educativa, fornita dal Gruppo J. Safra, utilizzerà strumenti innovativi per dare vita alla storia e al dinamismo della città, ispirando le giovani menti creative di domani. 
The Tulip offrirà un punto panoramico senza eguali per vedere Londra da un'altezza di circa 300 metri. 
Le gallerie di osservazione offriranno ai visitatori un'esperienza coinvolgente con ponti celesti, scivoli di vetro interni e giri in gondola sulla facciata dell'edificio che attireranno le persone di tutte le età. I visitatori potranno beneficiare di materiale interattivo e briefing da guide esperte sulla storia di Londra. 
A complemento dell'esperienza ci saranno uno sky bar e ristoranti con vista a 360 gradi sulla città. 

Un nuovo parco tascabile è proposto accanto a un padiglione a due piani che offre un giardino sul tetto accessibile al pubblico. Insieme alle pareti verdi questo aumenta la superficie verde del sito di 8,5 volte, sostenendo l'obiettivo del sindaco di Londra di essere la prima National Park City al mondo. 
Anche l'accesso pubblico sarà notevolmente migliorato con la rimozione di oltre la metà dei muri perimetrali esistenti attorno a The Gherkin. La forma morbida del bocciolo del The Tulip e il minimo ingombro dell'edificio riflettono l'uso ridotto delle risorse, con vetri ad alte prestazioni e sistemi di costruzione ottimizzati che riducono il consumo di energia. 
Il riscaldamento e il raffreddamento sono garantiti da una tecnologia a combustione zero, mentre le celle fotovoltaiche integrate generano energia sul posto.

The Tulip e The Gherkin daranno vita alla City di Londra in ogni momento del giorno e della sera, sette giorni su sette. Ciò crea opportunità per una vasta gamma di aziende di operare fuori dall'orario di ufficio, portando reali benefici economici e sociali per la comunità locale e per Londra. Il Tulip offrirà uno spazio eccezionale per ospitare eventi culturali, educativi, commerciali e tecnologici.

Crediti: Foster+Partners
Progettista: FOSTER + PARTNERS
Categorie: Architettura