Pubblicato il 5 dicembre 2018

In fase di costruzione il nuovo grattacielo di Foster + Partners a NY

Quasi ultimata la costruzione del grattacielo "skinny" di Foster + Partners a Midtown Manhattan, caratterizzato da una pelle in vetro lavorato a coste.
Nascerà a Manhattan, vicino al Seagram Building di Mies van der Rohe, One Hundred East Fifty Third, un grattacielo con un esterno ondulato trasparente e bianco progettato per creare contrasto con l'edificio di 38 piani in bronzo scuro. 

L'edificio, il cui completamento era previsto nel 2017, sarà ufficialmente aperti entro la fine dell'anno e comprenderà 94 residenze, oltre ad una serie di servizi, come una piscina lunga 18 metri, una palestra vetrata con una sala cardio e pesi, studio di yoga, una sauna e una sala vapore per i residenti. 
Il piano basamentale dell'edificio comprende un ristorante a tre stelle nei primi due piani, opere d'arte site specific, una biblioteca. 
Le residenze avranno tagli diversi e saranno destinate ad una utenza dalle esigenze disparate, sebbene esse siano accomunate, esternamente, da una unica pelle in vetro trattato a coste che ne scandisce l'impronta.

Crediti fotografici: Bjorg Magnea
Progettista: FOSTER + PARTNERS
Categorie: Architettura