RIQUALIFICAZIONE SCALI FERROVIARI -

Con 34 voti favorevoli, 4 contrari e nessun astenuto, il Consiglio Comunale ha ratificato l’Accordo di Programma sottoscritto tra Comune di Milano, Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato Italiane con Rete Ferroviaria Italiana e FS Sistemi Urbani e Sa- vills Investment Management Sgr (proprietaria di una porzione di area all’interno dello scalo Farini) per la riqualificazione dei sette scali ferroviari dismessi.
Verde e spazio pubblico
L’Accordo prevede di destinare almeno il 65% della superficie territoriale totale, pari a oltre 675mila mq, ad aree verdi e spazi pubblici. Si tratta di un incremento di circa 130mila mq rispetto alla precedente ipotesi di accordo. Oltre ai 675mila mq saranno realizzati circa 200mila mq di connessioni ecologiche lungo i binari ferroviari, compreso il progetto Rotaie Verdi sulla cintura sud della città e il percorso ciclopedonale lungo i binari in direzione Chiaravalle. Tutti gli scali dovranno avere almeno il 50% delle aree a verde. In particolare, verranno realizzati un grande parco unitario di oltre 300mila mq allo Scalo Farini, che diventerà così il terzo più esteso della città insieme a Parco Montestella dopo Lambro e Sempione, un parco di 90mila mq a Porta Romana e un’oasi naturalistica di 140mila mq (pari al 100% della superficie totale dello scalo) a San Cristoforo.
Nazione: ITALIA
Tipologia: MASTERPLAN
Progettista Architettonico: BARRECA LA VARRA
Pubblicato su Modulo 408, luglio/agosto 2017