CENTRO INFANZIA DI ALZANO LOMBARDO -

Avviato il cantiere per il centro infanzia di Alzano Lombardo che fa della flessibilità degli spazi uno dei suoi punti di forza. Una nuova scuola firmata C+S Architects, studio veneto che ha legato il suo nome a progetti di grande sensibilità e innovazione sul rapporto tra didattica e architettura.
Gli architetti guardano al nuovo edificio come a un «padiglione prezioso» innestato in un parco (Villa Paglia) del comune lombardo. L'edificio è stato configurato come «un volume trasparente in tessere di ceramica bianca e grandi vetrate riquadrate da una struttura sottile in bronzo». Nonostante si sviluppi su un unico livello, la scuola esplode all'interno in altezza grazie a una sezione complessa che raccoglie la luce non solo dalle grandi vetrate della facciata, ma anche dalla copertura a shed, «memoria della vocazione industriale dell'area bergamasca, che permane come identità di questa terra e che contribuirà a costruire un tassello di continuità nella memoria dei bambini». Grande attenzione è stata posta all'utilizzo di materiali per garantire una corretta acustica all'interno degli spazi. «Due corti interne -spiegano gli architetti - scavano l'edificio come "stanze speciali a cielo aperto" che permetteranno anche ai più piccoli di stare all'aperto il più possibile senza pericoli». La flessibilità è l'elemento determinante del progetto. «Nonostante sia stato dato un nome a tutti gli ambienti, il salone centrale e le relazioni con le ali laterali permettono di utilizzare gli spazi in molteplici modi e inventare speciali metodi didattici permettendo agli insegnanti di esprimere al massimo la propria creatività a vantaggio dell'educazione dei piccoli: tutti gli spazi si possono trasformare facilmente in laboratori per l'arte, spazi per attività digitali e teatrali, palestrine». L'edificio raggiunge i più alti livelli di efficienza energetica rappresentando per la comunità di Alzano Lombardo il primo edificio pubblico classificato «Nearly zero energy building» (Nzeb). Insieme a C+S hanno lavorato al progetto l'architetto Remo Capitanio, che segue il cantiere in qualità di direttore dei lavori e gli studi di ingegneria MCZ e Myallonier di Bergamo.

Nazione: ITALIA
Tipologia: ISTRUZIONE
Progettista Architettonico: C+S ASSOCIATI
Inizio Lavori: 2020
Fine Lavori: 2022