Produttore: OSRAM
Data di realizzazione: 2014

Filarmonica - Stettino, Polonia

Inaugurata nel settembre 2014, la Filarmonica di Stettino rappresenta un nuovo spazio per spettacoli acustici e musicali speciali, ma l'edificio è uno spettacolo anche per gli occhi. Impreziosita da vetrate candide e squadrate e da una linea del tetto movimentata e appuntita, la sua facciata di vetro si inserisce su una solida struttura in acciaio. 
Il design futuristico dell'architetto spagnolo Alberto Veiga è ispirato alle sagome tipiche degli edifici urbani europei e si pone come punto di contatto tra passato e futuro. 
 Nella Filarmonica al posto delle lampade fluorescenti inizialmente immaginate sono state installate 25.000 unità Traxon Dot XL-3 RGB appositamente concepite per questo progetto. Questi apparecchi di illuminazione LED sono montati su cavi flessibili posti tra le pareti dell'edificio e la pannellatura esterna in vetro, in modo da lasciare che la luce riflessa splenda all'interno di quest'intercapedine. L'impianto è controllato congiuntamente da un motore di controllo LCE 2 fx, da un motore Butler XT e da un microconvertitore video. Il sistema di controllo e:cue, inoltre, consente di riproporre scenari preprogrammati, dinamici oppure statici, per esempio in occasione di festività pubbliche come Festa dell'Indipendenza, Festa della Costituzione e Natale o per altri eventi speciali, concerti, ma per anche giorni normali. 
Grazie a un'apposita tecnologia a sensori le sequenze di illuminazione si avviano automaticamente al tramonto, per poi interrompersi a mezzanotte. Tuttavia, tali sequenze possono anche essere controllate manualmente per mezzo di un terminale Glass Touch. In questa modalità un apposito comando disattiva il sistema Glass Touch e lo riprogramma in modo che possa di nuovo reagire all'arrivo del tramonto. Un sensore di temperatura monitora il funzionamento e la radiazione termica dell'impianto, spegnendolo in caso di necessità
Tipologia: CULTURA