Chiesa di Santa Maria Nuova a Terranuova Bracciolini

Il mattone a pasta molle di colore rosato, impiegato nella Chiesa di Santa Maria Nuova a Terranuova Bracciolini di Mario Botta, è un prodotto nato da un lungo processo di ricerca e sperimentazione tra SanMarco Terreal Italia e il celebre maestro svizzero. Il mattone è frutto di una speciale miscela di argille che mettono in luce i colori naturali della terra toscana, ottenendo sfumature e tonalità diverse per ciascun elemento. Ogni pezzo, della dimensione di 12x25x5,5, presenta particolari caratteristiche di elevata massa, alta porosità, naturalità (non vi sono aggiunte di sabbie, adittivi o coloranti): risponde pertanto in maniera adeguata alle esigenze di biocompatibilità, di resistenza meccanica e gelività, di isolamento termico e acustico e, più in generale, di comfort ambientale. 

Progettata da Mario Botta, la Chiesa di Santa Maria Nuova a Terranuova Bracciolini presenta un impianto bi-absidale caratterizzato da un forte rigore compositivo e da una perfetta simmetria tra le parti. Questa suddivisione si dilata sino a connotare l’intera aula religiosa, che risulta così costituita da due porzioni identiche, tra loro accostate e congiunte mediante un nastro vetrato continuo. Lo sdoppiamento volumetrico sancisce una tipologia inedita, il cui effetto innovativo è incrementato da un innalzamento delle suddette porzioni in corrispondenza dell’altare, sino a raggiungere i 18 metri di altezza con la definizione di una copertura inclinata. Sviluppata per una superficie di 500 mq, la chiesa è interamente rivestita in mattone di colore rosato che ricorda le cromie del territorio toscano in cui è situata.