TIMES SQUARE

Lo studio di architettura Snøhetta ha completato il ridisegno di Times Square a New York, inaugurato il 19 aprile 2017, dove ha quasi raddoppiando le aree pedonali del punto più trafficato degli Stati Uniti.
Città: NEW YORK
Nazione: STATI UNITI D'AMERICA
Progettista Architettonico: SNØHETTA
Date: 2017
Lo studio di architettura Snøhetta ha completato il ridisegno di Times Square a New York quasi raddoppiando le aree pedonali nel punto più trafficato degli Stati Uniti. L'apertura ufficiale è avvenuta il 19 aprile 2017. Il progetto ha coinvolto la riconfigurazione urbana e il progetto paesaggistico di 2,1 ettari all'incrocio tra Broadway e la 7th Avenue a Midtown Manhattan.
Sede di molti teatri e attrazioni, con i più famosi tabelloni pubblicitari illuminati al mondo, l'area è un importante hub turistico e accoglie ogni anno 45 milioni di visitatori. "Anche se Times Square è rimasta popolare nel corso degli anni, la sua popolarità l'ha resa anche più pericolosa e inquinata", ha detto Craig Dykers, partner dello studio Snøhetta, all'evento di apertura. "Per alcune persone ha perso la sua autenticità".
Lo studio norvegese-americano ha pedonalizzato una grande sezione di Broadway, tra la 42esima e la 47esima Strada, creando cinque piazze tra ciascuna delle strade trasversali. Il progetto ha anche interessato l'ampliamento dei marciapiedi lungo la 7th Avenue, quasi raddoppiando la quantità di spazio pedonale rispetto al 2000. "In media si muovono su Times Square 330.000 persone al giorno" ha affermato lo studio. "Comprendere l'ampiezza di questa folla e dei suoi flussi di movimento è stato fondamentale per creare una nuovo modello di successo per uno degli spazi pubblici più iconici al mondo. Il progetto crea zone pedonali senza ostacoli e una superficie coesa che rafforza il suo ruolo di tappa all'aperto".
Il terreno è coperto da pavimentazioni in calcestruzzo prefabbricato con due diverse finiture. I dischi d'acciaio incorporati in alcune lastre riflettono le luci dei cartelli pubblicitari. Nella piazza sono posizionati 10 lunghi banchi di granito a cui sono incorporati dei punti elettrici. Sono state progettate cinque varianti per l'arredo, in modo tale da incoraggiare il pubblico ad usarlo secondo diverse necessità. Un altro elemento del rinnovamento è stata la rimozione dei segnali di traffico in eccesso, cestini dei rifiuti e altri ostacoli che impedivano il flusso pedonale. "Una delle cose che abbiamo capito fin da subito era che Times Square non aveva bisogno di aggiunte, ma di modifiche di cose che c'erano già", ha detto Dykers. "C'era una grande quantità di infrastrutture obsolete e ridondanti quando abbiamo iniziato". La sezione a cinque blocchi di Broadway fu la prima ad essere resa pedonale nel 2009, quando la strada fu temporaneamente dipinta di rosso e occupata da sedie e tavolini da caffè. Poco dopo un chiosco che fungeva da biglietteria, con una copertura a gradini che ospitava delle sedute pubbliche, fu installato appena sotto la 47th Street.
Snøhetta vinse il concorso per il progetto nel 2010 e il suo scopo era quello di rimuovere tutte le tracce di traffico veicolare dalle aree della piazza, con un progetto paesaggistico "duro". La prima fase della trasformazione urbana fu completata nel 2014, e successive piazze sono state aperte dal 2014 ad oggi. La riqualificazione della zona di Times Square negli ultimi anni ha anche coinvolto la costruzione di una serie di grattacieli, tra cui il quartier generale del New York Times, un edificio di 52 piani, di Renzo Piano Building Workshop. 

Crediti fotografici: Snøhetta, Buro Happold