THE INVESTCORP BUILDING

Città: OXFORD
Nazione: REGNO UNITO
Tipologia: ISTRUZIONE
Progettista Architettonico: ZAHA HADID ARCHITECTS
Date: 2015
Fondato nel 1957, il Middle East Centre al St Antony’s College è una struttura di ricerca e insegnamento dell'Università di Oxford sulla cultura araba dal secolo 19° secolo al presente, con particolare attenzione alla ricerca delle scienze umane e sociali. Il centro è stato ospitato al 68 Woodstock Road (ex canonica della chiesa di San Filippo e San Giacomo, costruita nel 1887) dal 1978. Il Middle East Centre ospita la collezione principale dell'Università di Oxford sul moderno Medio Oriente, un archivio mondiale di documenti privati e fotografie storiche utilizzati da studiosi e ricercatori. Il nucleo di ricerca del centro è la biblioteca specializzata, un archivio di documenti e fotografie che include materiale dal 1800 in poi. L'archivio è stato istituito nel 1961 ed è cresciuto in oltre 400 collezioni di documenti privati e contiene più di 100.000 fotografie storiche. 
Il nuovo edificio Investcorp per il Middle East Centre offre 1.127 metri quadri di spazio aggiuntivo e un nuovo auditorium da 117 posti, raddoppiando lo spazio disponibile per l'espansione della biblioteca e dell'archivio e fornendo condizioni ottimali per conservare e gestire le collezioni del centro che erano state precedentemente conservate nel seminterrato al 66 Woodstock Road. Come parte integrante dei piani di ampliamento in corso, l'Investcorp Building incorpora nuovi impianti essenziali per soddisfare la crescente domanda di ricerca e attività accademiche del Middle East Centre. La necessità di ampliare lo spazio didattico del centro è diventata sempre più acuta con il numero degli studenti in crescita negli ultimi anni, tra cui molti studenti di master e dottorandi. Il nuovo auditorium permette al Middle East Centre di espandere il suo famoso programma di seminari, lezioni e dibattiti. Il progetto Invescorp completa lo sviluppo in corso del College. Il suo design tesse, attraverso il sito limitato, il collegamento e l’incorporazione degli edifici esistenti mentre la sua facciata in acciaio inox riflette dolcemente la luce naturale e i dintorni. Il progetto mantiene il carattere distaccato degli edifici attuali dell'università, consentendo loro di essere letti come elementi separati, ma contemporaneamente collega edifici eterogenei all'interno del College, definendo una serie di spazi che consentono al Middle East Center di espandere il suo impegno come un forum vitale di ricerca, di comprensione e di un dibattito. 

Crediti fotografici: Luke Hayes