THE HIGH LINE

Il progetto per parco lineare High Line ha trasformato l’antica ferrovia sopraelevata che percorreva il West Side a New York.
Città: NEW YORK
Nazione: STATI UNITI D'AMERICA
Progettista Architettonico: DILLER SCOFIDIO + RENFRO
Date: 2014
La High Line, progettato in collaborazione con James Corner Field Operations e Piet Oudolf, è un parco pubblico che si sviluppa in lunghezza per circa 2,5 chilometri su una sezione della ferrovia sopraelevata chiamata West Side Line costruita negli anni trenta e abbandonata nel 1980. 
Nel 1999 si costituì un’associazione di residenti della zona (Friends of High Line) in opposizione all’ipotesi di abbattimento della struttura, opzione più volte ventilata, proponendo la sua riqualificazione in parco urbano. 
Il progetto si ispira alla bellezza malinconica e scomposta delle rovine postindustriali e all‘ecosistema che casualmente si è sviluppato dopo anni di incuria. Per tutta la lunghezza del parco, agricoltura e architettura si fondono insieme coniugando aree verdi e aree edificate in proporzioni variabili per creare un paesaggio non regimentato in cui i visitatori possono vagare liberamente senza costrizioni. Il sistema di pavimentazione è infatti costituito da singole tavole in cemento prefabbricato con giunti aperti per favorire la crescita della vegetazione e estremità affusolate che si incastrano nelle aree piantumate creando un paesaggio strutturato ma senza un percorso prestabilito. 
La flessibilità e la varietà degli spazi, da piccoli a grandi, in cui si possono svolgere attività in solitudine o in gruppo, ha incoraggiato l‘organizzazione di eventi spontanei. Il parco ha accolto spettacoli pianificati (e non) di danza musica e teatro.  
Durante i primi cinque anni dalla sua apertura, la High Line si è affermata come una delle destinazioni più popolari di New York e un punto di riferimento nella mappa del turismo mondiale diventando un modello di riferimento per le amministrazioni locali di tutto il mondo. 

Crediti fotografici: Diller Scofidio + Renfro