THE GLASS BUILDING

Città: MILANO
Nazione: ITALIA
Progettista Architettonico: PROGETTO CMR
Schegge vetrate e cromie decise caratterizzano il progetto The Glass Building che, grazie ad un radicale intervento di riqualificazione del comparto esistente, ne ha rinnovato l’immagine evidenziandone i tratti architettonici. Il progetto, firmato da Progetto CMR, segue due direttrici principali: la completa riqualificazione dell’involucro esterno e la ristrutturazione degli spazi interni; l’obiettivo è quello di aumentare l’efficienza del fabbricato costruito negli anni Sessanta, valorizzando e assecondando le nuove normative energetiche che permettono di classificarlo come green building. Sviluppato su nove piani fuori terra e due piani interrati, l’edificio ha una pianta rettangolare ed è diviso in due ali simmetriche (adibite ad uffici) da un corpo centrale che ospita il connettivo verticale (scale, ascensori e montacarichi) e alcuni locali di servizio. La facciata esistente è stata completamente ripensata mediante l’applicazione, sulle parti cieche, di un cappotto di rivestimento estremamente performante e di nuovi serramenti a nastro con taglio termico e vetri ad elevata performance termica. Il prospetto sud-ovest è protetto da una quinta in vetro, scomposto in schegge che si sovrappongono generando così un forte impatto architettonico e visivo. Le schegge sono costituite da pannelli in vetro stratificato parzialmente serigrafato, con prestazioni selettive e danno vita ad una seconda pelle di tipo naturalmente ventilato che controlla l’irraggiamento solare e gli scambi termici, l’isolamento acustico e l’efficienza energetica. I pannelli vetrati sono agganciati alla facciata mediante una struttura in acciaio semi-indipendente, corredata di griglie praticabili con funzione di frangisole. La forma originaria dell’edificio, rastremato alla base, favorisce l’innesco della ventilazione naturale, attivata dalla colorazione scura del cappotto di rivestimento.