TERMINAL MARITTIMO DI SALERNO

Inaugurato il 25 aprile 2016, il nuovo Terminal Marittimo di Salerno è parte integrante del piano urbanistico della città. Iniziato dal sindaco Vincenzo De Luca, attuale governatore della Regione Campania, e proseguito sotto l'attuale sindaco Vincenzo Napoli, il piano di Salerno del 1993 ha messo a fuoco lo sviluppo di progetti e programmi essenziali per la rigenerazione sociale, economica e ambientale della città.
Città: SALERNO
Nazione: ITALIA
Tipologia: INFRASTRUTTURE
Progettista Architettonico: ZAHA HADID ARCHITECTS
Inaugurazione: 2016
Come parte del piano del 1993, gli architetti di Zaha Hadid Architects hanno vinto il concorso internazionale nel 2000 per progettare il nuovo terminal. Il nuovo terminal marittimo è composto da tre componenti principali: gli uffici amministrativi per i controlli alle frontiere nazionali e per la navigazione marittima, il terminal per i traghetti e le navi da crociera internazionali e il terminal per i traghetti locali e regionali. 
La banchina, leggermente inclinata, collega il terminal alla città anticipando la sequenza di rampe interne che portano progressivamente i passeggeri sino al livello di imbarco. Il sistema interno del terminale guida i passeggeri attraverso una sequenza di spazi fluidi interni, organizzati intorno a punti focali come il ristorante e il salone d'attesa. 
Di notte la sagoma illuminata del terminal, posto vicino all’ingresso del porto, agisce come faro. Il nuovo terminal è stato concepito, sia funzionalmente che visivamente, come una transizione tra terra e mare e dalle terrazze e dalle finestre offre una vista spettacolare sulla Costiera Amalfitana e sul Golfo di Salerno. 

Crediti fotografici: Helene Binet 

Pubblicato su Modulo 416, novembre/dicembre 2018
SCARICA IL PDF