CENTRE POMPIDOU-METZ

Il Centre Pompidou-Metz, prima decentralizzazione di uno stabilimento culturale nazionale, è un centro dedicato all’arte moderna e contemporanea realizzato da Shigeru Ban in collaborazione con Jean de Gastines.
Città: METZ
Nazione: FRANCIA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: SHIGERU BAN ARCHITECTS
Date: 2010
Il Centre Pompidou-Metz si propone come un luogo multidisciplinare in cui mostre temporanee, spettacoli dal vivo, conferenze, laboratori e aree per la creazione artistica amplificano l’esperienza dei visitatori. 
L’edificio, che si estende su una superficie di 10.700 metri quadrati, di cui 5.000 dedicati agli spazi espositivi, è composto da una struttura modulare articolata intorno a una guglia centrale che si innalza a 77 metri dal suolo. La copertura, modellata utilizzando un software specifico, è composta da 18 chilometri di travi di legno lamellare per la maggior parte in abete rosso lavorate singolarmente con macchine CNC. Queste travi, assemblate a gruppi di sei per ricreare una maglia esagonale, sorreggono una membrana traslucida di 8.000 metri quadrati, prodotta in Giappone da Taiyo, realizzata in fibra di vetro e Teflon che, oltre a proteggere la struttura in legno dagli agenti atmosferici permette l’ingresso del 15% di luce.
All’interno dell’edificio si trovano ampi spazi espositivi modulari, uno spazio per performance dal vivo, un auditorium, un centro risorse, una reception, un bookshop, un ristorante e una caffetteria. 
Il Centre Pompidou-Metz è circondato da giardini e da una terrazza leggermente inclinata, progettata da Agence Nicolas Michelin Associés e Paso Doble, che offre un collegamento diretto con la stazione ferroviaria. Il giardino nord e il giardino sud sono stati progettati rispettivamente da Agence Nicolas Michelin Associés e Paso Doble e da Agence Nicolas Michelin Associés e Pascal Cribier. 

Crediti fotografici: Didier Boy De La Tour