TEATRO NAZIONALE DELLA CATALOGNA

Realizzato da Ricardo Bofill Taller de Arquitectura, il progetto per il Teatro Nazionale della Catalogna segue la tradizione architettonica del teatro greco combinando insieme due archetipi classici: il tempio e l'emiciclo.
Città: BARCELLONA
Nazione: SPAGNA
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: RICARDO BOFILL TALLER DE ARQUITECTURA
Date: 1997
La necessità di avere spazi con funzioni differenti, una sala di prova, uno spazio per il teatro soerimentale e altri impianti ha spinto alla costruzione di due edifici separati. 
L'edificio principale contiene la sala principale di 1.000 posti, classica nel trattamento, e una sala da 400 posti per il teatro sperimentale. 
Completamente vetrata, la facciata principale del Teatro Nazionale della Catalogna presenta una scalinata per l'accesso che può essere utilizzata come seduta improvvisata per le performance all'aria aperta nella nuova Plaza de les Arts. 
L'edificio principale è composto da tre spazi: una spaziosa sala d'ingresso, la zona salotto per il pubblico e il palco e i suoi servizi. 
I tre spazi costituiscono un unico volume sotto un tetto in metallo e vetro con una campata di 50 metri su due colonnati di calcestruzzo architettonico. Le pareti vetrate consentono una vista dell'esterno dall'interno del vestibolo pieno, che ospita i ristoranti. 
Il teatro sperimentale si trova al piano inferiore. L'area che ospita gli spettatori forma un volume unitario all'interno del vestibolo, come un edificio all'interno di un altro. Ha una pendenza pronunciata per una migliore visibilità, con l'ingresso nella parte superiore. 

Crediti fotografici: Ricardo Bofill Taller de Arquitectura