ROYAL COLLEGE OF ART WOO BUILDING

Città: LONDRA
Nazione: REGNO UNITO
Tipologia: CULTURA
Progettista Architettonico: HAWORTH TOMPKINS
Date: 2015
La recente apertura del Woo Building, un significativo ampliamento del dipartimento di Ceramiche, Metalli e Vetro progettato da Haworth Tompkins, sancisce il completamento del Battersea Campus della Royal Academy of Art. Il nuovo campus consente di integrare, per la prima volta nella storia della RCA, tutte le discipline artistiche della famosa accademia di belle arti in un solo complesso. L’edificio è intitolato a Sir Po-Shing e Lady Helen Woo, benefattori di lunga data dell’accademia. Lo studio vincitore del RIBA Stirling Prize nel 2014, che ha già realizzato anche altri due edifici del Battersea Campus – il Dyson e il Sackler – completa così la terza struttura – il Woo Building –  sette anni dopo aver vinto il concorso per l’assegnazione del masterplan: il trio di edifici di Haworth Tompkins si aggiunge al preesistente Sculpure Building. Anche per il Woo Building Haworth Tompkins ha fatto ricorso all’immagine industriale, già sperimentata nel Dyson: in particolare il nuovo edificio è organizzato intorno a una hall centrale vetrata a tripla altezza, che ospita spaziosi laboratori, oltre a strumentazioni e attrezzi specializzati; le aule e gli uffici, invece, si trovano sui 3 piani superiori.
Nella definizione del concept e nelle seguenti scelte progettuali gli architetti hanno lavorato in stretta collaborazione con i committenti e gli studenti e i membri dello staff, che utilizzeranno l’edificio, considerando tutte le sfaccettature dei programmi accademici in modo da realizzare spazi che fossero i più adatti possibile alla funzione. La distribuzione degli spazi è organizzata principalmente attraverso la divisione del dipartimento di Ceramiche&Vetro da quello di Gioielleria&Metalli, lasciando, tuttavia che i due si compenetrino in modo da consentire la collaborazione e la trasmissione delle idee anche tra programmi di studi diversi. Anche i flussi e la forma dell’edificio rispondono alla necessità di creare interazioni interdisciplinari tra i vari dipartimenti del campus, un aspetto centrale nel modo di intendere la formazione della Royal Academy of Art. I laboratori si trovano nei due piani più alti in modo da avere accesso a grandi quantità di luce naturale e alla vista su Londra, grazie a grandi aperture e lucernari.  
La scelta dell’area di Battersea per il nuovo campus, oltre che per la presenza dello Sculpture Building, è stata presa per creare un rapporto di vicinanza e interscambio anche con la comunità di creativi che si sta sviluppando nella zona, in rapida espansione anche dal punto di vista immobiliare.