PALAZZO GORANI

Città: MILANO
Nazione: ITALIA
Tipologia: RESIDENZA
Progettista Architettonico: CECCHI&LIMA ARCHITETTI ASSOCIATI
Date: 2015
Il progetto dell’area di via Brisa – Gorani nasce nel nucleo storico più consolidato di Milano, in un’area che si presenta come una raccolta eterogenea di edifici, frammenti e ruderi di epoche diverse. Il sito di intervento rappresenta un punto privilegiato del “percorso archeologico” che da via Ansperto (Museo Archeologico, sedime del circo romano, Monastero Maggiore) entra nell’area del Palazzo Imperiale, di cui sono ancora visibili dei resti, per poi concludersi oltre Santa Maria alla Porta, nella piazzetta del Teatro. Oltre ai resti del Palazzo Imperiale si ritrovano mura Massimianee, edifici settecenteschi e ottocenteschi, la torre dei Gorani assieme alla torre di Ansperto, resti dei bombardamenti della II Guerra Mondiale, edifici degli anni ’50 e ’60 ed alcuni di recente ristrutturazione. A queste preesistenze se ne sono aggiunte altre, portate alla luce durante gli scavi di fondazione, tra cui brani di pavimentazioni in mosaico. Tutto questo rappresenta la specificità di questo luogo, un insieme che prevale sulla singolarità dei manufatti e sulle stratigrafie di epoche diverse, in cui si inseriscono due nuovi edifici residenziali progettati da Cecchi&Lima Architetti Associati, insieme al progetto di un nuovo giardino su area comunale dello Studio Antonio Perazzi. Due interventi dall’atteggiamento progettuale critico rispetto a facili accostamenti o tentativi di riprese di linguaggi o connotati contestuali.

Come definita dallo studio Cecchi&Lima si tratta di un’architettura “appropriata”, nel senso di riconoscere nel contesto alcune possibili parti da integrare nel progetto del nuovo, conservandone alcune o escludendone altre. L’obiettivo è sempre quello di un progetto utile e adatto alla vita contemporanea, un progetto trasformativo che tenta di costruire un nuovo “paesaggio urbano” attraverso una narrazione. Gli elementi a disposizione sono quindi la piazza urbana con la Torre Gorani insieme ai nuovi manufatti architettonici, e i reperti archeologici ipogei, con il Portale del Palazzo Gorani e lo spazio antistante la Torre verso via Brisa. La piazza è delimitata da interventi edilizi di completamento al suo intorno e dagli edifici del progetto Finaval che rappresentano il limite formale del nuovo spazio pubblico.

Pubblicato su Modulo 405/2017
Photo credits: Filippo Romano
Post correlati